Il centro storico di Pomezia entra a far parte della Rete delle Dimore Storiche del Lazio (L. R. n. 8/2016), iniziativa presentata ieri a Roma. La Rete si compone di 109 siti di elevata caratura storico-culturale (ville, giardini, parchi, complessi architettonici e del paesaggio), selezionati dalla Regione Lazio attraverso un avviso pubblico, di cui Pomezia entra a far parte con il complesso architettonico del Centro Storico: “Nucleo Aulico di Fondazione”.

“Un riconoscimento importante – spiega la vice Sindaco Simona Morcellini – che ci inserisce in un circuito culturale importante, ci consente di partecipare a progetti e iniziative istituzionali e di promozione turistica e ci dà l’opportunità di ricevere contributi per attività conservative, di risanamento e restauro. Ringrazio l’Ufficio Turismo per l’ottimo lavoro svolto”.

“Un altro traguardo raggiunto per la conservazione e la promozione del patrimonio storico e architettonico di Pomezia legato al Novecento – aggiunge il Sindaco Adriano Zuccalà – Dopo il Museo sede dell’archivio storico comunale che inaugureremo entro il prossimo anno e il laboratorio sulle Città di Fondazione che presenteremo a fine mese, l’inserimento del nucleo di fondazione nella Rete delle Dimore Storiche del Lazio ci rende orgogliosi del lavoro di valorizzazione del nostro patrimonio che stiamo portando avanti”.