La musica unisce le distanze. Questo è stato lo slogan della manifestazione, svoltasi nell’atrio principale dell’Istituto Comprensivo Nettuno IV, a chiusura della Sesta Edizione della Europe Code Week 2018.

La nostra scuola ha già partecipato nella scorsa edizione a questa campagna di sensibilizzazione per favorire nella scuola il pensiero computazionale, competenza trasversale di base riconosciuta nel gennaio 2018 dalle indicazioni Nazionali e che il Digital Education Action Plan della Commissione Europea ha posto come obiettivo per il 2020.
Dal 6 al 21 di ottobre nel nostro Istituto, come in tutta Europa e anche in alcune parti del mondo sono stati organizzati eventi volti a coinvolgere bambini e ragazzi in attività che sviluppino pensiero logico, problem solving e creatività nel realizzare le proprie idee e che, mediante un approccio intuitivo e ludico, rendano gli alunni consapevoli e protagonisti attivi dei processi innovativi che li circondano.

In questo giorno di festa, è stato presente il ricordo degli alunni Ludovica e Leonardo Tulli, tragicamente scomparsi nel terremoto di Amatrice nell’agosto 2016.
La manifestazione, realizzata con la passione e la professionalità di molti, è stata organizzata dalla docente Armanda Ferrante, referente del progetto Coding insieme alla Prof.ssa D’Angelo Cristina, e ampliata da un’idea della segretaria Aloisia Micconi.
Il connubio tra tecnologia e musica ha coinvolto la docente Antonella Cerino per la preparazione e direzione del coro “Ludovica e Leonardo Tulli”, l’insegnante Francesca Marconi per la coreografia del Flash Mob, i docenti di strumento e di coordinamento dell’orchestra della scuola secondaria di primo grado Chiara Bonfanti, Lorella Palombo, Franco Scozzafava, Roberta Vermi .
Alle ore 12:30, alla presenza della signora Giovanna Gagliardi, mamma dei due alunni, si è svolta una performance musicale per inaugurare il murale dedicato a Ludovica e Leonardo, dipinto dall’artista Costantino Casella in arte “Zampetta”.

La performance musicale ha visto i coristi esibirsi nel brano “Filastrocca dell’altro ieri” del compositore contemporaneo Tullio Visioli (video), accompagnati dai docenti di strumento che successivamente hanno eseguito il brano “Gabriel’s Oboe” di E. Morricone

I 50 orchestrali insieme ai coristi e ai circa 400 alunni dell’istituto hanno coreografato il tema “Ode to Code”, inno ufficiale della Code Week, in un Flash Mob sulle note dell’Inno alla gioia di L. V. Beethoven

I 50 orchestrali insieme ai coristi e ai circa 400 alunni dell’istituto hanno coreografato il tema “Ode to Code”, inno ufficiale della Code Week, in un Flash Mob sulle note dell’Inno alla gioia di L. V. Beethoven