L’Università Civica di Nettuno ha aperto oggi le porte della biblioteca, intitolata a Giorgio Porfiri, all’associazione “Spiragli di Luce” ed al progetto “LeggiAmo”, finanziato dalla Fondazione Porfiri.
“Ci piace ricordare in questa occasione – spiega il direttore Chiara Di Fede – un passaggio del discorso di fine anno del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella:
“Sentirsi “comunità” significa condividere valori, prospettive, diritti e doveri.
Significa “pensarsi” dentro un futuro comune, da costruire insieme. Significa responsabilità, perché ciascuno di noi è, in misura più o meno grande, protagonista del futuro del nostro Paese.
Il Terzo Settore rappresenta una rete preziosa di solidarietà.
Si tratta di realtà che ha ben chiara la pari dignità di ogni persona e che merita maggiore sostegno da parte delle istituzioni, anche perché, sovente, supplisce a lacune o a ritardi dello Stato negli interventi in aiuto dei più deboli, degli emarginati, di anziani soli, di famiglie in difficoltà, di senzatetto”