Un normale giovedì di fine maggio si è trasformato, per la Città di Anzio, in una serata che ha rilevato tutte le enormi potenzialità di un territorio desideroso di rispondere “presente” al percorso di Rinascimento avviato dal Sindaco, Candido De Angelis.​ Nella sala magnum del Cinema Moderno l’emozionante spettacolo “Musica e Parole”, nell’ambito del progetto “Estate De Andrè”, promosso dalla Rinascimento Onlus, ha fatto registrare il sold out, con una performance artistica, dei circa centocinquanta studenti del Chris Cappell e degli Istituti Comprensivi di Anzio e Nettuno (Nettuno III ed Anzio V), che ha commosso tutti i numerosi cittadini presenti.

Finito lo spettacolo, nell’intero centro cittadino, era ancora in corso il secondo appuntamento di “DegustAnzio”: il percorso enogastronomico, organizzato dall’Associazione Commercianti, con il tour pedonale dei ristoranti, che ha fatto registrare presenze record, per tutte le attività che hanno aderito al progetto. Musica live, vini del territorio, assaggini di pesce locale sia cotto che crudo, specialità tipiche nazionali, con impegnati gli “artisti” della cucina marinara anziate e bravissimi sommelier, hanno unito le due Riviere ed i luoghi simbolo di Anzio in un tour che i partecipanti ricorderanno a lungo.

Siamo soltanto all’inizio del nostro percorso amministrativo – afferma il Sindaco, Candido De Angelis, partecipe ad entrambi gli eventi – e vorrei, da subito, ringraziare tutte le associazioni, le attività commerciali, i ristoratori ed i cittadini, desiderosi di dare il proprio contributo al Rinascimento di Anzio. Ieri sera, sul nostro territorio, scuole di Anzio e Nettuno erano, insieme, su un palco per celebrare De Andrè, i ristoratori ed i sommelier erano per le vie cittadine a mostrare il loro talento ed un’associazione di cittadini, alle 23.00, era ancora a lavoro, ad Anzio Colonia, per ultimare i lavori al piccolo Santuario della Madonnina. Unire tutta la Città -conclude il Sindaco de Angelis – in un grande progetto di crescita e di partecipazione, sia culturale che sociale, è un obiettivo raggiunto ed è una solida base di partenza per le sfide che ci attendono”.​ ​ ​ ​ ​ ​ ​