“Onorare la Repubblica, per noi, passa attraverso gli atti di tutti i giorni: il 2 giugno vuol dire far funzionare le scuole, far capire ai cittadini che c’è un’amministrazione attiva e seria che lavora per loro. Questo deve essere il nostro 2 giugno”.

È parte dell’intervento del Sindaco di Anzio, Candido De Angelis, in occasione delle celebrazioni, in Piazza Garibaldi, per il 73° Anniversario della Repubblica.

Il Sindaco De Angelis, che ha ringraziato i militari impegnati in missioni di pace e tutte le Forze Armate che lavorano per la sicurezza del Paese, ha citato, orgogliosamente, l’insegnamento del Presidente Carlo Azeglio Ciampi, che diceva sempre di essere “livornese, toscano, italiano ed europeo e che riportò, al centro dell’interesse nazionale, il Tricolore, la parola Patria ed il nostro Inno, importanti simboli di identificazione con l’Italia Repubblicana”.

All’inizio del suo intervento il Sindaco di Anzio ha salutato, con molto affetto, il cittadino anziate Giampiero Monti, Medaglia d’Argento al Valor Militare ed il Commissario di Nettuno, Bruno Strati, per la positiva collaborazione in questo anno di amministrazione.