Nella notte, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Anzio e della Stazione Carabinieri di Nettuno, nel corso di un servizio notturno mirato a contrastare il fenomeno dei furti nei plessi scolastici e negli esercizi commerciali, hanno arrestato, a Lavinio, un cittadino marocchino di 33 anni e una donna 28enne di Anzio per tentato furto, mentre in un secondo episodio, accaduto a Nettuno, è stato arrestato per tentata rapina impropria un 40enne dei Anzio.

Una pattuglia di Carabinieri, transitando nelle vicinanze della scuola “Collodi”, ha notato un uomo e una donna uscire dal perimetro dell’istituto e allontanarsi velocemente a piedi. I militari sono intervenuti subito bloccando i sospettati dopo una breve colluttazione con l’uomo. Sottoposti a perquisizione personale, i due sono stati trovati in possesso di una busta contenente monete per un totale di circa 65 Euro e attrezzi da scasso. I Carabinieri hanno deciso, quindi, di estendere il controllo all’interno della scuola dove è stato rinvenuto un distributore automatico di bevande e alimenti scassinato, dal quale era stato rimosso il denaro.
Il secondo episodio ha visto coinvolto un 40enne di Anzio, sorpreso da due guardie giurate mentre stava tentando di introdursi in un ristorante di Nettuno. I Carabinieri della Stazione di Nettuno sono intervenuti sul posto su richiesta dei vigilanti, aggrediti dall’uomo nel tentativo di guadagnare la fuga.
Per tutti e tre i fermati sono scattate le manette e, una volte terminate le formalità di rito, sono stati accompagnati al Tribunale di Velletri per la celebrazione del rito direttissimo.