i premiati protagonisti dell'evento Culture a confronto edizione 2019

La Dr.ssa Hajar Medhat Seilfelnasr, Direttore dell’Ufficio delle Relazioni Culturali e Didattiche dell’Ambasciata della Repubblica Araba d’Egitto sito in Roma a via delle Terme di Traiano 13, in collaborazione con l’Associazione culturale Occhio dell’Arte, ospiterà prossimamente per il secondo anno consecutivo il format Culture a confronto, ideato dalla giornalista Lisa Bernardini.
Il prossimo 21 giugno, dalle ore 17.00, i giardini e le sale espositive dell’Ufficio ospiteranno alcuni percorsi visuali e sentieri sonori all’interno di un frame comunicativo, di apprendimento e di confronti interculturali.

Parteciperà all’inaugurazione S.E. l’Ambasciatore d’Egitto Hisham Badr.
Tra Arte, Letteratura, Poesia, Musica e Food, il Made in Italy è uno dei tratti caratteristici del nostro Paese nel mondo, e l’appuntamento vuole essere un omaggio al mondo egiziano ed arabo in generale, ma non solo a quelli, attraverso alcuni elementi interculturali a confronto.
L’inaugurazione avrà anche il significato di sottolineare l’importanza di concetti quali Identità ed Integrazione culturale, percepiti come opportunità e risorsa.
L’appuntamento intenderà promuovere pertanto un’iniziativa fondata sullo sviluppo delle potenzialità insite nel contatto e nello scambio tra esperienze di vita, culturali e artistiche riferentesi in primis all’Italia e al mondo arabo, ma aperte sempre più verso tutte le culture di Pace. Parola chiave: scambio tra popoli diversi. La manifestazione si pone da una parte come tentativo di rappresentazione di differenti tendenze culturali contemporanee e come occasioni di incontro aperte alle varie esperienze possibili, ed anche come strategia di coinvolgimento di pubblico eterogeneo e di differente estrazione culturale. L’idea è quella di attingere laddove le pieghe del tempo, all’interno di percorsi di ricerca di protagonisti particolarmente sensibili, assumono il senso di un interrogarsi connotativamente sull’espressività, sulle emozioni, sul senso stesso dell’esistenza.
Sarà quest’anno anche una occasione per festeggiare in Musica un sinergico incontro tra popoli.
Saranno invitati all’evento alcuni consiglieri e diplomatici dell’Ambasciata della Repubblica Araba d’Egitto e di altre Ambasciate, e rappresentanti del Ministero dei Beni Culturali , dell’Istruzione, degli Esteri. Non mancheranno tra gli invitati molti esponenti delle eccellenze nei vari campi dell’arte, della cultura, del giornalismo, della moda, della musica, del food.
Per quanto riguarda quest’ultimo aspetto, un buffet con degustazioni di cibo arabo ed italiano sarà offerto gratuitamente durante l’inaugurazione, per ribadire ancora una volta che le differenze culturali uniscono ed arricchiscono i popoli da tutti i punti di vista, anche del Food.

Tra gli artisti in mostra per la sezione Arte: Ahmed Beshr (pittore), Essam Fath alla (fotografo), Amjed Rifaie (calligrafo arabo), Lino Stronati in arte Stroli (pittore), Marina Rossi (fotografa), Daniela Prata (disegnatrice), Francesca Guidi (Performer Arte dei Led). Questa exhibition, ad ingresso libero, sarà visitabile fino a giovedì 27 giugno compreso assecondando gli orari di apertura dell’Ufficio Culturale ospitante.
A rendere musicale l’happening ci penseranno invece la cantante Valentina Ducros, il cantautore e percussionista Christian Brucale, il cantante Raul Via Villa accompagnato da un danza chiamata la Cueca Paceña; insieme a sonorità egiziane ed arabe nell’aria, che a turno si alterneranno , gli ospiti avranno modo di percepire un mood di accoglienza decisamente multietnico.
Nelle importanti premiazioni culturali in scaletta ad essere protagonisti saranno la produttrice tv MariaRaffaella Napolitano, la giornalista Natalia Di Stefano, il presentatore tv Anthony Peth, l’editore Salvatore Monetti, l’autrice televisiva e scrittrice Patrizia Caldonazzo, il Prof. Luca Filipponi (Spoleto Art Festival), la Prof.ssa Maria Luisa Albano ed infine la fotografa Susana Mamani in qualità soprattutto di Presidente della Casa Boliviana in Roma.
La splendida voce del regista e doppiatore Giovanni Brusatori leggerà le tre liriche vincitrici del concorso internazionale di Poesia gestito da Monetti Editore e dall’Occhio dell’Arte, avente lo stesso titolo del format : Culture a Confronto.
La Giuria incaricata a valutare i lavori giunti negli scorsi mesi, durante l’apertura del bando, è stata competente e di rilievo: a presiederla il Prof. Carlo Marini (Docente Universitario di Lettere all’Università Carlo Bo di Urbino), insieme a Gastone Cappelloni (Poeta Internazionale) e a Elisabetta Marsigli (Giornalista). A coordinare il tutto Francesca Guidi nelle vesti di operatrice culturale incaricata dall’Associazione Occhio dell’Arte. I poeti finalisti apprenderanno della classifica finale con i nomi dei vincitori solo il giorno stesso dell’inaugurazione.
Per concludere, nella Categoria FOOD & BEVERAGE, a ricevere un sentito ringraziamento ed una attestazione di stima saranno gli imprenditori Gianni Simula, Francesco Fittipaldi, Maestro Chef della Frutta Andrea Lopopolo ed Antonia Federici.
Non resta che assistere, dunque, a questo creativo, importante, prezioso e coinvolgente evento intitolato: Culture a Confronto edizione 2019!

Main Partner all’evento : Accademia AUGE (Accademia Universitaria degli Studi Giuridici Europei) e La Voce del Nisseno.
A tal proposito, ringraziamenti doverosi devono essere indirizzati al Rettore dell’Accademia AUGE, il Prof. Giuseppe Catapano, a Massimo Meschino della MTM Events e al Direttore del periodico siciliano La Voce del Nisseno,il Dr. Michele Bruccheri.
Altri credits: Hotel L’Approdo di Anzio – F.lli Rosati snc di Rosati Nazzareno e Giuseppe – La Bottega del Peperoncino di Fiumicino – Gruppo ITL Mitaca – Acqua San Martino.
L’ Ufficio stampa di Culture a Confronto ed. 2019 è a cura dell’Associazione culturale Occhio dell’Arte (347 1488234 – occhiodellarte@gmail.com)

Foto 435: i premiati protagonisti dell’evento Culture a confronto edizione 2019

Foto 113: L’ annuncio dell’evento Culture a confronto ed. 2019