Nettuno. L’on. Fassina: Inaccettabile che si infanghi memoria di migliaia di soldati morti”

“Nel clima sempre più preoccupante di revisionismo storico e di riabilitazione del periodo più vergognoso e umiliante della nostra storia nazionale, si inserisce anche il Comune di Nettuno: come si può affidare ad un apologeta del fascismo la consulenza del progetto per la celebrazione del 75-esimo anniversario dello sbarco dell’esercito americano a Nettuno e Anzio? La brillante idea è soltanto frutto dell’Università Civica o è stata condivisa dall’attuale commissario? È inaccettabile che la memoria di migliaia di giovani soldati americani e inglesi sepolti a Nettuno e Anzio, morti insieme a tanti partigiani per liberarci dalla dittatura nazi-fascista, sia infangata in modo così miserabile.

L’on. Stefano Fassina

Il Commissario dovrebbe scusarsi con tutti i cittadini di Nettuno e dovrebbe fare anche quanto è in suo potere per assicurare all’Università Civica di Nettuno una direzione coerente con i principi della nostra Costituzione, nata dalla Resistenza e ancorata a inossidabili principi anti-fascisti. Così dichiara l’on. Stefano Fassina deputato LeU.