Nettuno, Coppola interviene sulla sicurezza nell’incontro col sottosegretario Molteni

“E’ stato un vero piacere questa sera prendere parte all’incontro organizzato dalla Lega di Nettuno con il Sottosegretario Nicola Molteni all’Hotel Astura. E’ stata una vera festa per il centrodestra unito che, ancora una volta, ha avuto l’occasione di confrontarsi su temi molto sentiti per i cittadini, come la sicurezza, con delegati regionali e nazionali”. Lo dichiara il candidato sindaco del centrodestra Alessandro Coppola, che in un intervento ha sintetizzato l’impegno della sua coalizione per la sicurezza a Nettuno.

“Tra gli elementi che maggiormente contribuiscono alla creazione delle condizioni sociali di crescita economica, culturale e turistica della nostra città ci deve essere certamente una garanzia di sicurezza. Ed è un piacere poterci confrontare oggi su questo argomento, che è centrale per ogni Amministrazione, con il Sottosegretario Molteni. Ovviamente non è il Comune a dover o poter garantire la sicurezza nei termini di indagini o repressione del crimine, tuttavia il Sindaco di un Comune può fare molto, e grazie al decreto sicurezza studiato da Molteni oggi può anche di più, per fornire elementi utili alle forze dell’ordine e per potenziare i controlli nelle periferie e nei quartieri, di fatto riducendo il campo d’azione di malviventi di ogni genere. In particolare e su questo la mia Amministrazione si impegnerà fin da primo giorno, intendiamo realizzare un Progetto di videosorveglianza completa da estendere a tutto il territorio urbano e non solo al centro. Molto spesso le videocamere sono essenziali per identificare autori di furti, accertare le dinamiche di incidenti, individuare vandali e persone che abbandonano rifiuti dove non dovrebbero.
Intendiamo collaborare con tutte le forze di polizia per segnalare in tempo reale criticità di ogni genere e intendiamo rinforzare, visto che con Quota 100 ci saranno in questo 2019 tanti pensionamenti, il corpo di Polizia locale che è sempre la prima sentinella sul territorio. Grazie anche ad un incremento del personale ci sarà possibile aprire un Ufficio di polizia locale decentrato aumentando la presenza di personale in divisa anche in periferia.
Ma il decreto sicurezza a cui intendiamo ispirarci, aumenta il potere dei Sindaco in materia di decoro urbano e tutela dell’ordine pubblico anche grazie a misure come il “DASPO urbano”, che permette a sindaco e prefetto di multare e allontanare da alcune zone della città persone che mettono a rischio la salute dei cittadini o creano disagio al decoro urbano. Con questo mezzo tenteremo di intervenire su alcuni problemi che i cittadini ci segnalano con insistenza, come la prostituzione sulle strade anche in orari diurni, o il comportamento incivile di alcune famiglie nomadi che gettano rifiuti e liquami in strada. Sono state previste pene più severe anche per chi blocca il traffico o i mezzi pubblici con parcheggi selvaggi, problema a Nettuno purtroppo diffuso. Non solo multe quindi, ma anche una denuncia per “blocco stradale”. La mia amministrazione intende garantire ai cittadini un controllo capillare del territorio, intendiamo impegnarci per far capire a tutti che i comportamenti civili sono nell’interesse della collettività e, solo in ultima analisi procederemo con le sanzioni per chi si ostina a non volersi curare del ben comune. Sanzioneremo chi parcheggi sul posto dei disabili, chi intralcia il traffico con la sosta selvaggia. Cercheremo anche di trovare nuovi parcheggi ma non possiamo nel frattempo far si che la città diventi terra di nessuno. Sanzioneremo chi vandalizza la nostra bellissima città e non ne ha rispetto. Una città turistica deve essere curata, deve essere accogliente e deve essere sicura, questo è l’obiettivo per cui intendiamo lavorare”.