Erosione e mancato intervento aTor Caldara, interrogazione in Regione di Giannini (Lega)

Arriva dal consigliere regionale Daniele Giannini (Lega Salvini Lazio) l’interrogazione a Zingaretti sul fenomeno dell’erosione nel litorale laziale e sul mancato completamento dell’intervento “Difesa e ricostruzione della Spiaggia Tor Caldara e Capo D’Anzio mediante pennelli, refluimento della sabbia locale e sabbia da cava marina (2° stralcio)”.

“Premesso che – si legge nel testo –  con DGR n. 361 del 15 maggio 2009, in attuazione del II Accordo integrativo dell’AQP5 ed al Programma straordinario di difesa delle coste, sono state predisposte opere per la salvaguardia della costa laziale;  tra gli interventi previsti vi rientra anche la “Difesa e ricostruzione della Spiaggia Tor Caldara e Capo d’Anzio mediante pennelli, refluimento della sabbia locale e sabbia da cava marina”;

Considerato che con determinazione dirigenziale G01774 del 24.2.2015 è stato approvato il progetto esecutivo ed è stata autorizzata la realizzazione dell’intervento mediante procedura negoziata; con determinazione dirigenziale n. G03649 del 30.3.2015 si è provveduto ad approvare l’aggiudicazione definitiva in favore del Consorzio C.F.C. Soc. Coop. di Reggio Emilia per un importo iniziale pari a € 668.420,60; con determinazione n. G09292 del 24.07.2015 a seguito dell’espletamento della gara si è provveduto ad approvare, con rimodulazione, il quadro economico;

Visto che la “Direzione lavori”, con Ordine di servizio n.1 del 29.4.2015, ha disposto al Consorzio C.F.C. Soc. Coop. di provvedere ad un primo dragaggio urgente del canale di accesso al Porto di Anzio, per un quantitativo stimato di circa 10.000 mc, da refluire nella spiaggia sommersa tra Tor Caldara e capo d’Anzio per far fronte alle condizioni d’urgenza evidenziate, con ordinanza n. 31/2015, dall’Ufficio circondariale marittimo;

· nel luglio 2015 i lavori sono stati sospesi a causa dell’inizio della stagione balneare;

· il 10.08.2015, è stato stipulato il Contratto d’appalto con l’impresa suddetta confermando l’importo riportato in precedenza;

Evidenziato che durante l’intervento, la “Direzione Lavori” ha riscontrato un fenomeno erosivo maggiore rispetto a quello rappresentato negli elaborati progettuali e, pertanto, con nota del 17 giugno 2015, ha rappresentato la necessità al R.U.P. di ulteriori 25.000 metri cubi di sabbia per raggiungere gli obiettivi del progetto, che si vanno a sommare ai circa 12.500 metri cubi di sabbia dragati d’urgenza con Ordine di Servizio n.1 del 29.04.2015;

· per raggiungere le finalità previste nel progetto si è provveduto alla redazione di una perizia di variante il cui esito ha comportato l’individuazione di un nuovo importo pari € 982.000,00 con un incremento di € 271.724,97 rispetto a quello originario (pari a € 668.420,60);

· alla copertura della spesa complessiva dell’intervento si è provveduto con i fondi assegnati alla Litorale S.p.A. secondo quanto stabilito dalla Convenzione dell’11.09.2009, stipulata tra la Regione Lazio e la società suddetta;

· in seguito a una serie di proroghe l’ultimazione dei lavori è stata fissata, con nota del 19 dicembre 2014 della Direzione Regionale Ambiente, al 31.12.2015 a seguito di istanza presentata dall’A.R.Di.S. con nota del 07.11.2014;

· con nota del 7.10.2014, Sviluppo Lazio (poi Lazio Innnova a partire dal 1° gennaio 2015 a seguito di D.G.R. n. 895 del 16 dicembre 2014) ha confermato all’A.R.Di.S. la disponibilità delle risorse economiche necessarie per l’esecuzione dell’intervento “Difesa e ricostruzione della Spiaggia Tor Caldara e Capo D’Anzio mediante pennelli, refluimento della sabbia locale e sabbia da cava marina (2° stralcio)”;

· con determinazione dirigenziale n. G12642 del 21 ottobre 2015 si

– è proceduto all’approvazione della citata perizia suppletiva e di variante al progetto richiamato in oggetto;

– è attestato che il nuovo importo contrattuale determinato dalla perizia a favore della C.F.C. Soc. Coop. è pari ad € 940.145,57;

– è proceduto all’approvazione dello schema di Atto Aggiuntivo al Contratto d’appalto – Reg. cron. n. 18159 del 22.9.2015 con l’impresa C.F.C. Soc. Coop.;

– sono aggiornati gli importi spettanti al gruppo di lavoro nominato con Det. Dir. G01774 del 24.2.2015, ai sensi dell’art. 90 del Decreto Legislativo n. 163/2006;

– è preso atto che alla copertura della spesa complessiva di € 982.000,00 per l’intervento in esame si provvederà con i fondi assegnati a Lazio Innova S.p.A. ai sensi dell’art.22 comma 2 della L.R. 1/2001;

Interroga il Presidente della Regione Nicola Zingaretti e l’assessore all’Ambiente Enrica Onorati per sapere

– quando è prevista l’ultimazione dell’intervento “Difesa e ricostruzione della Spiaggia Tor Caldara e Capo D’Anzio mediante pennelli, refluimento della sabbia locale e sabbia da cava marina (2° stralcio)”.

– quali sono i problemi che impediscono l’avanzamento e il completamento dell’opera in oggetto”.