Ostia, Santori: “Progetti sociali e strategia lungo termine per rilancio litorale”

“Con la stagione balneare che si avvicina, le spiagge di Ostia anche quest’anno rischiano di presentarsi ai nastri di partenza senza bagnini, insicura e degradata. Già la passata estate avevamo sottolineato l’assenza di assistenti bagnanti dovuta al bando andato deserto durante l’epoca del commissario Vulpiani, circostanza che aveva allarmato non poco chi sceglieva il mare di Roma e in particolare le spiagge libere comunali per trascorrere qualche ora sul litorale. Arrivare nuovamente a stagione inoltrata nelle stesse condizioni sarebbe folle. Purtroppo, però, l’inerzia del M5S con la sindaca Raggi e la presidente Di Pillo, non fanno presagire nulla di buono in questo senso. Per questo chiediamo all’amministrazione capitolina e municipale di mettersi in moto già da ora per garantire la sicurezza a mare di romani e turisti.  Soprattutto riteniamo inderogabile un piano di rilancio del litorale che faccia godere della costa in sicurezza. Spesso si parla di incremento del turismo balneare, ma non ci si rende conto che senza una programmazione efficace e puntuale, non esiste incoming. Servono, poi, specifici progetti per il sociale che coinvolgano le spiagge libere, consentendo anche a persone con disabilità di usufruire di questi spazi spesso interdetti per mancanza di strutture, passerelle e facilitazioni. Una strategia a medio e lungo termine è l’unico rimedio per il rilancio del litorale”.

E’ quanto dichiara Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio di Fratelli d’Italia