Un chiarimento da parte dell’Associazione Commercianti di Anzio centro

Riceviamo e pubblichiamo

Con riferimento ad una serie di articoli pubblicati sulla stampa locale, mi corre l’obbligo di effettuare alcune precisazioni. Con l’incontro di presentazione alla stampa del 6 febbraio ed ancora più significativamente con quello in programma per martedì 20 febbraio, non è stato esposto un nuovo progetto associativo riguardante gli operatori commerciali, bensì il completamento di quello iniziato già da due anni dall’Associazione Commercianti di Anzio Centro che, grazie all’energia profusa ed all’impegno del collega Walter Regolanti, supererà l’ambito locale (di quartiere, come era nelle intenzioni originarie dei soci fondatori) per coinvolgere le attività commerciali di tutto il territorio comunale. Questi due anni di attività, che peraltro si inquadrano in un periodo di assoluta crisi economica della città, hanno dimostrato che i problemi che riguardano Anzio Centro non possono trovare soluzione se non vengono coinvolti gli altri quartieri cittadini e al tempo stesso è impensabile che l’amministrazione comunale si occupi solo di un quartiere trascurando gli altri. Il dialogo iniziato con l’Amministrazione uscente e, auspichiamo, con quella che verrà dovrà essere improntato su un leale confronto volto a stabilire le priorità di intervento per la salvaguardia ed il rilancio delle attività commerciali. A cominciare dalla programmazione turistica che non potrà essere limitata ad un troppo breve periodo dell’anno o a sporadici fine settimana peraltro condizionati dalla bizzarria meteorologica. La vocazione turistica della città dovrà essere altresì supportata da una maggiore razionalizzazione urbanistica, da una gestione più efficace dei RSU, dall’individuazione di nuove aree destinate al parcheggio delle autovetture e tanto altro ancora. L’associazione che ho l’onore di presiedere, che a tutt’oggi vede la partecipazione di oltre 70 aziende commerciali, auspica che con l’allargamento a tutto il territorio comunale possa rappresentare un collettore delle istanze di tutti i commercianti anziati, in maniera da poter essere considerata un interlocutore qualificato per il governo cittadino e, al tempo stesso, un laboratorio di idee e progetti, anche e soprattutto con le sinergie che saprà sviluppare con le altre associazioni operanti sul territorio, per realizzare iniziative da proporre all’amministrazione. Rinnovo quindi l’invito a tutti gli operatori commerciali a partecipare alla riunione che si svolgerà a Villa Corsini Sarsina martedì 20 febbraio con inizio alle ore 15,00.
Barbara CHIARELLO Presidente Ass.ne Commercianti ed Artigiani Anzio Centro