Premio nazionale di Poesia “Masio Lauretti”, incetta di premi per la Loi di Nettuno

Ha fatto incetta di premi anche nella Poesia l’ITSSET e CAT “Emanuela Loi” di Nettuno in quest’anno scolastico, tanto da avere il maggior numero di studenti premiati alla III edizione del Premio Nazionale di Poesia “Masio Lauretti” di Aprilia, riservato agli studenti delle scuole secondarie, dopo le affermazioni in concorsi nazionali e regionali di Economia Aziendale, Informatica, Scuola Digitale, Campionati studenteschi.
Premiazioni con coppe, diplomi, medaglie, libri, nella bella Sala Manzù della Biblioteca Civica di Aprilia con tante scuole presenti, dalla Puglia alla Campania, alla Toscana a varie regioni del nord Italia oltre ad una folta rappresentanza del Lazio, tra cui i ragazzi e ragazze della Loi accompagnati dal Coordinatore di Progetto, prof. Ugo Magnanti. Tra gli applausi del pubblico, Danilo De Petris, studente della “Loi” è risultato il terzo assoluto con la poesia “Frammenti”.
Menzione d’onore a Simona Ballini con la poesia “Iride aperta” e ad Ana Crusoveanu con “Senza catene”.
Menzione di merito a Noemi Demontis con la poesia “Lacrima nera” e a Valentino Paskov con la poesia “Spiragli”.
Selezionate per l’antologia – che raccoglie le opere di tutti i vincitori, dei menzionati e dei selezionati – Alessandra Asenova con la poesia “Padre”, Laura Bernardini con “Tutto arde”, Renata Ciotti con “Inverno dentro”, Martina De Simone con “Cristallo venato”, Chantal Edesuan con “Ombra”, Maria Beatrice Seta con “Una lama” e Maria Giulia Terzo con la poesia “Tentativi”.
“Siamo rimasti davvero colpiti dalla qualità delle opere dei giovani poeti partecipanti, che sono stati circa 900 e da tutta Italia – ha detto la presidente della giuria, prof.ssa Franca Palmieri – quest’anno si è dimostrato ancor di più che la scrittura creativa non è appannaggio solo dei Licei. Anche molti tecnici, tra cui il Loi di Nettuno in particolare, hanno presentato studenti e studentesse di notevole livello. Continuate su questa strada, ragazzi!”. La giuria era composta da Beppe Costa Scrittore, Editore; Giada Lauretti, Medico Chirurgo Neuropsichiatra Infantile, Psicoterapeuta, Supervisore EMDR; Antonella Rizzo Pedagogista, Docente, Scrittrice; Francesca Barbaliscia Assessore Pubblica Istruzione e Cultura del Comune di Aprilia; Stefania Battistella segretario del premio.
“Un successo per il nostro Istituto – dice la Dirigente Scolastica, Antonella Mosca – dovuto al grande impegno del prof. Ugo Magnanti e dai colleghi che lo coadiuvano nel Corso di scrittura creativa che è inserito nel nostro PTOF. Gli studenti seguono corsi pomeridiani di Poesia, conferenze con giovani poeti emergenti e si cimentano anche in un Premio di Istituto, l’ “Emanuela Loi Poetry Slam” che anche quest’anno ha messo in luce l’importanza di un’attività che permette ai giovani di scavare nelle proprie emozioni e suscitare nei lettori coinvolgimento ed empatia”.