Discarica a Casalazzara, comitati e associazione chiedono una commissione speciale

Il 20 ottobre si è tenuta un’assemblea pubblica in cui i comitati che stanno seguendo le sorti della richiesta di realizzazione della discarica a Casalazzara, e che hanno seguito quelle di La Cogna, hanno firmato una istanza diretta al sindaco del Comune di Aprilia e a tutti i consiglieri, in cui si chiede l’istituzione di una commissione speciale al fine di agire concretamente per aumentare le tutele del territorio, intervenendo come meglio dettagliato nell’allegato (che è la copia esatta di ciò che è stato inviato). Per ora la richiesta è stata firmata dai componenti dei comitati cittadini: Comitato Borghi rurali, Comitato Campoleone Aprilia-Lanuvio, Consorzio Colli del Sole, Comitato Agricoltori Colli del Sole, Ass. Italia nostra, Ass. Orma, comitato NO deposito rifiuti Colli del Sole.

Visto l’approssimarsi del momento in cui la Regione Lazio affiderà l’incarico per l’aggiornamento del piano rifiuti, è il tempo di riavviare i lavori di informazione della cittadinanza, studio e redazione delle osservazioni, questa volta non su una sola richiesta alla volta, ma sull’intero piano Regionale e Provinciale, nella speranza di poter arginare il più possibile il dilagare di richieste che negli ultimi anni hanno bersagliato Aprilia, che hanno reso la città in cui 68 comuni vengono a trattare i loro rifiuti e in cui i miasmi non fanno respirare intere zone. “Siamo fiduciosi – spiegano dai Comitati – che altri comitati si aggiungeranno al coordinamento, perché è uniti che si vincono le battaglie più importanti.
Noi ci saremo e speriamo che l’intero Consiglio Comunale, sia maggioranza che opposizione, accolga senza se e senza ma, questa importate richiesta”.