“Sindaco di Anzio: stop al degrado, sì alla riqualificazione di Cincinnato”. La petizione

“Sindaco di Anzio: Stop al degrado. Si alla riqualificazione della Loc. Cincinnato mare di Anzio (RM)”. E’ la petizione che si può firmare online su change.org, al seguente link, indirizzata al primo cittadino e lanciata da Vincenzo Perruccio, cittadino neroniano.

“Egregio Sig. Sindaco di Anzio – si legge nel testo della petizione – rivolgo a Lei e ai suoi collaboratori l’ultimo disperato appello per la località di Cincinnato mare (Anzio) che ancora oggi è oggetto di indifferenza e disaffezione da parte dell’ Amministrazione Comunale. Indirizzo soprattutto a Lei questa lettera in quanto è ormai venuta meno ogni fiducia nei confronti dei suoi collaboratori che da anni sono a conoscenza dello stato di degrado e di abbandono nonché di letterale impercorribilità della suddetta località. Da altrettanto tempo gli abitanti di questo quartiere hanno subito passivamente l’apatia e l’insensibilità di chi, pur avendo gli strumenti per restituire il decoro a questo quartiere, non lo ha ancora fatto. Siamo davvero stanchi di vivere senza i servizi essenziali che devono essere assicurati ad ogni cittadino:

Le cose da dire al riguardo sono davvero tante, come, ad esempio, la condizione del manto stradale costellato di buche, voragini e dislivelli che lo rendono praticamente impercorribile; il mancato rifacimento di cunette laterali di drenaggio delle piogge; la mancanza di segnaletica stradale; la mancanza di dossi; la mancanza di marciapiedi lungo un tratto della via Ardeatina in prossimità di Tor Caldara; la sporcizia sulle strade e sulle spiagge ed anche e soprattutto la mancanza di accessi comodi alle spiagge per anziani e disabili i quali sono costretti con molta fatica a fare lunghe e dure scalinate. Tutto questo già più volte segnalato…….!!!! Per quanto tempo ancora dovremo subire l’impassibilità a tali problematiche?
Signor Sindaco, mi rivolgo a Lei che in qualità di primo cittadino dovrebbe più degli altri dimostrare sensibilità alle problematiche esposte e per avere la certezza che sia personalmente a conoscenza della situazione, in modo da provvedervi al più presto”.

L’obiettivo è quello di raggiungere 100 firme.