Montagne di spazzatura nella clinica dei Pini, i residenti di via delle Calcare chiusi in casa per la puzza

Montagne di spazzatura fuori dalla clinica di Villa dei Pini, ad Anzio, che non vengono ritirati da giorni. La segnalazione arriva dai residenti di via delle Calcare, che in una lunga lettera di sfogo chiedono aiuto dopo essersi rivolti invano alla polizia locale.

“Non sappiamo più a chi rivolgerci dato che qui non ci ascolta nessuno – scrivono – L’immondizia che si trova nel cortile della casa di cura Villa dei Pini, in via delle Calcare di fronte il civico 67, sta rendendo la nostra vita un inferno per chi abita nelle strette vicinanze della clinica. Da più di una settimana non passano a raccoglierla e adesso, con il caldo, la puzza arriva fin dentro le nostre abitazioni e siamo costretti a tenere chiuse le finestre. Vi pare accettabile una situazione del genere?

Ci sono bambini e persone anziane, a causa del Covid 19 abbiamo paura ad uscire nel giardino, anche perché oltre al cattivo odore ci sono animali indesiderati che si intrufolano nel cortile. Inoltre quando vengono lavati i secchioni della raccolta l’acqua arriva in mezzo alla strada e quando passano le macchine schizza ovunque.
Noi residenti abbiamo già fatto la segnalazione ma non è servito a nulla, se non ci ascolteranno prepareremo un esposto. Abbiamo diritto a vivere dignitosamente, vogliamo tutelare la nostra salute. E’ una cosa vergognosa”.