Maltempo, messi in sicurezza i plessi scolastici di Nettuno

L’Amministrazione Comunale – per il tramite dell’Assessorato e dell’Area ai Lavori Pubblici – informa e rassicura i genitori degli studenti delle Scuole di Nettuno che relativamente ai riscaldamenti – per i quali l’Amministrazione ha dato indicazione di accensione anticipata già ieri sera – è stata effettuata questa mattina la metà degli interventi che sarà completata su tutti i plessi scolastici per i quali è così stata predisposta l’accensione di tutti gli impianti termici 2-3 ore prima dell’inizio delle lezioni.
Ciò dovrà restare compatibile con la normativa che prevede un massimo 10 ore di accensione durante l’arco della giornata e, di conseguenza, concordata anche con le Scuole. Rispetto al monte ore, l’ente può avere la possibilità di sforare per un periodo limitato, cosa che verrà considerata secondo necessità.

A seguire l’aggiornamento:

Plesso scolastico infanzia e primaria di Santa Barbara: questa notte è saltato il magnetotermico che gestisce l’impianto elettrico e quindi questa mattina non è partito l’impianto termico. L’Assessore e il Dirigente dei Lavori Pubblici hanno allertato immediatamente per la soluzione: la Poseidon è intervenuta per la sostituzione del pezzo rotto, mentre la ditta della manutenzione impianti ha già nel corso della mattinata rimesso in funzione l’impianto termico.
Domattina, martedì 27 Febbraio, inoltre nel plesso di S. Barbara inizieranno i lavori di rifacimento e impermeabilizzazione di tutto il tetto con l’intervento di una ditta esterna (chiamata in emergenza perché la Poseidon non ha l’attrezzatura per questo tipo di intervento in altezza). Attualmente, per come venne realizzato l’edificio, le pendenze convogliano l’acqua verso discendenti murati e che hanno causato infiltrazioni interne: a ditta interverrà per i lavori che, intercettando il discendente, lo porteranno al di fuori con opportuni interventi atti ad evitare l’ingresso dell’acqua.
I lavori inizieranno dalla parte del tetto corrispondente alla mensa della Scuola dell’Infanzia – così da renderla agibile si spera già domani, meteo permettendo – poiché è l’area più interessata per proseguire poi sul resto poiché alla Ditta è stato chiesto di verificare su tutto il tetto eventuali scollamenti di guaina.

Plesso di Piscina Cardillo: la situazione di allagamento segnalata agli Uffici è stata anche in questo caso attenzionata immediatamente con un intervento realizzato questa mattina dalla Poseidon per consentire il deflusso dell’acqua e ripristinare condizioni di agibilità.

Scuola Secondaria di Primo Grado Giuliano da Sangallo: la segnalazioni di infiltrazioni e rischio di tenuta dei pannelli del controsoffitto arrivata agli Uffici lo scorso venerdì 23 è stata immediatamente presa in carico e già ieri mattina, domenica 25, personale Poseidon ha realizzato un primo intervento che permettesse oggi agli studenti di poter entrare. Sulla Scuola, al fine di una soluzione più strutturale, è fissato a breve un incontro di programmazione degli interventi necessari oltre l’eccezionalità di questi giorni.

Scuola Secondaria di Primo Grado Andrea Sacchi: questa mattina sono giunte segnalazioni per l’allagamento dell’area di accesso al cancello, ridotta per un cantiere di lavori che ha ristretto l’area per motivi di sicurezza dovuti agli interventi che si renderanno necessari: anche in questo caso personale dei Lavori Pubblici si è recato sul posto dove l’acqua non riusciva a defluire per l’affossamento dovuto alle radici degli alberi. La situazione è rientrata e gli studenti sono entrati nell’edificio scolastico.