Si stringe fascetta di plastica al collo per gioco, grave bimba

Una bimba di 3 anni è stata soccorsa in gravissime condizioni ieri sera in un appartamento nel quartiere San Giovanni. La piccola era cianotica e aveva una fascetta intorno al collo. Sulla vicenda indagano i poliziotti del commissariato San Giovanni e della Squadra Mobile di Roma. Dalle primissime informazioni sembrerebbe che la bambina stesse giocando con una fascetta da elettricista quando l’ha stretta attorno alla gola. In preda alla disperazione la donna è uscita sul pianerottolo e ha suonato alla porta accanto. “Mia figlia sta malissimo, aiutami” avrebbe detto la madre della bimba. Così la vicina si sarebbe precipitata nell’appartamento con le forbici per tagliare la fascetta che stava asfissiando la bambina. Spesso si sottovaluta la pericolosità delle fascette in plastica che una volta strette non si aprono più. Sono in corso accertamenti per stabilire l’esatta dinamica dell’accaduto. Trasportata in gravi condizioni al San Giovanni è stata poi trasferita al Bambino Gesù dov’è stata ricoverata in terapia intensiva.