Sequestrate 500 dosi tra cocaina e crack nella capitale

Già nel luglio scorso gli investigatori del commissariato Primavalle, diretto da Tiziana Lorenzo, erano riusciti ad arrestare due spacciatori all’interno di un parco giochi di via Federico Borromeo. Nella circostanza, dopo rocamboleschi inseguimenti, i poliziotti avevano sequestrato 255 buste di cocaina e crack per un totale di 92 grammi corrispondenti a 437 dosi di stupefacenti.

La successiva attività di monitoraggio aveva permesso agli investigatori di accertare che nella stessa area e soprattutto nelle ore serali, giovani pusher continuavano a spacciare stupefacenti.

Gli appostamenti successivi consentivano di individuare, in particolare, un noto spacciatore della zona, B.A., romano di 40 anni, notato transitare più volte a bordo di un motociclo nella predetta piazza di spaccio, vicino al quartiere così detto “Bronx”. Quasi contemporaneamente a questo, giungeva nella stessa località anche F.M., romano di 25 anni, con precedenti di polizia.

Ieri sera gli investigatori hanno deciso di passare all’azione quando, durante un appostamento hanno notato lo strano movimento del F.M. che, dopo essersi avvicinato ad un veicolo in disuso, vicino a via Tommaso Bernetti, nascondeva vicino alla ruota, un grosso involucro, risultato poi contenere circa 100 grammi tra cocaina e crack, corrispondenti a quasi 500 dosi di stupefacente. Dopo qualche minuto lo stesso involucro, veniva prelevato dal B.A. giunto anche lui sul posto a bordo di uno scooter.

Bloccati entrambi, i due sono stati accompagnati negli uffici di polizia dove sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.