Il Tribunale dispone il dissequestro, la piscina torna al Comune di Anzio

Il Tribunale di Velletri, in riferimento alla richiesta di restituzione “di tutto quanto in sequestro”, nell’ambito del procedimento del 2017 sull’impianto natatorio di Anzio, formulata dal Sindaco, Candido De Angelis, ha disposto il dissequestro e la restituzione, al Comune di Anzio, della piscina comunale.

Rilevata la natura pubblica dell’impianto, così come evidenziato dal Sindaco nell’istanza, l’intera struttura sportiva è tornata ad essere disponibile della collettività.