1354 persone identificate, 1 persona arrestata, 460 grammi di sostanza stupefacente sequestrata, 77 le pattuglie impiegate nelle attività di controllo nelle stazioni ferroviarie ed 1 minore rintracciato ed affidato alla propria famiglia.

Questo il bilancio del controllo straordinario svolto dagli agenti della Polizia di Stato – Compartimento Polizia Ferroviaria del Lazio su tutto il territorio regionale nell’ambito dell’operazione “Stazioni Sicure”, disposta dal Servizio di Polizia Ferroviaria su scala nazionale.

Gli agenti della Polizia del Reparto Stazione Roma Termini, con l’ausilio della Squadra Cinofili della Questura di Roma, durante un pattugliamento lungo i binari, hanno arrestato un cittadino straniero. In particolare il cane antidroga “Wumm” ha segnalato e “puntato” insistentemente l’uomo che, fermato per un controllo, è stato trovato in possesso di circa 500 grammi di marijuana – dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio.

Inoltre i capillari controlli degli agenti della Polizia Ferroviaria hanno consentito, sempre all’interno della stazione Termini di rintracciare un giovane italiano che si era allontanato da una comunità della provincia di Torino, dove lo stesso stava scontando una misura alternativa ad una condanna penale. Accompagnato presso gli uffici della Polfer, al termine degli accertamenti di rito, d’intesa con l’ Autorità Giudiziaria, è stato affidato al proprio genitore per far ritorno a Torino.

E per concludere una notizia a lieto fine che vede coinvolta una famiglia di turisti stranieri i quali hanno vissuto momenti drammatici per aver perso di vista il proprio figlio di appena 9 anni nei locali della metropolitana. Risolutivo l’intervento dei poliziotti che, rintracciato in pochissimo tempo il bimbo, lo hanno affidato alle braccia dei genitori.