Nettuno piange la scomparsa del professor Gianfranco Farinelli. Il cordiglio dell’amministrazione

E’ venuto a mancare stamattina il professore Gianfranco Farinelli, personaggio di spessore nella comunità di Nettuno.

“La città di Nettuno ha perso un protagonista della cultura del suo territorio – ha commentato  il sindaco Alessandro Coppola – Farinelli è stato e verrà ricordato come una persona di grande spessore personale e culturale, di grande rigore mentale che ha dato lustro alla nostra Città insegnando a tanti studenti con immenso talento e passione. Cittadini che con lui sono cresciuti e oggi lo ricordano con affetto profondo. Ci mancherà tantissimo. Durante il primo Consiglio comunale intendiamo dedicare alla sua figura ed alla sua memoria un minuto di silenzio. Mi stringo con affetto ai familiari in questo momento di dolore”.

A piangere la scomparsa del professore anche gli esponenti di opposizione. “Una figura storica dell’insegnamento della nostra città, il professor Giancarlo Farinelli – commentano Roberto Alicandri, Antonio Taurelli, Waldemaro Marchiafava e Marco Federici – Persona dalle incredibili doti umane e professionali, che ha consentito ad intere generazioni di appassionarsi alla Matematica ed alla Fisica consentendo alle classi dirigenti del nostro territorio di avere una formazione di livello universitario e una capacità di analisi scientifica e razionale. Un vero punto di riferimento che lascia la nostra città orfana di una personalità di così alto livello che si può dire senza possibilità di essere smentiti come ne nascono poche in intere generazioni. Come consiglieri dei gruppi “Democratici per Marchiafava” e “Patto per Nettuno – Insieme 2019” ne piangiamo la scomparsa e ci stringiamo con profondo e grato affetto al dolore dei familiari”.