Nettuno. “Il fatto non costituisce reato”, il Tribunale di Velletri assolve la titolate della RT2

Il Tribunale di Velletri ha assolto con formula piena la titolate e i dipendenti della RT2, la ditta di cartellonistica denunciata dal Comune di Nettuno per l’installazione degli impianti stradali. La vicenda risale al dicembre del 2017. “Nei confronti della Ditta RT2 di Cristiana Tirocchi era stata messa in atto una autentica persecuzione con multe e sequestri di impianti regolarmente autorizzati dal Comune che erano stati convertiti, come previsto per legge, in impianti di mt. 4 x 3 sulla base di un accordo transattivo sottoscritto con il Comune dalla società “RT2 in liquidazione” aveva evidenziato con gli esposti l’architetto Rodolfo Bosi dei V.a.s. (Verdi Ambiente Società), e la vicenda era arrivata in parlamento con diverse interrogazioni parlamentari degli Onorevoli De Petris e Fassina. Con la titolare addirittura denunciata dalla Polizia Locale per abuso edilizio. Ora però per lei è arrivata l’assoluzione del Tribunale di Velletri che ha dato torto al Comune: “In qualità di titolare della società RT2 srl- scrive la Tirocchi- comunico che in data 24 giugno presso il tribunale di Velletri è stato definito il processo per abuso edilizio e reato ambientale scaturito a seguito della denuncia dei vigili del 29 dicembre 2017 in cui oltre la scrivente risultano imputati anche i tre operai difesi tutti dall’avvocato Giuseppa Marcelli del Foro di Tivoli. Il processo è stato definito nelle forme del rito abbreviato. All’esito della discussione il giudice accolta la tesi difensiva ha assolto tutti e quattro gli imputati “perché il fatto non costituisce reato” con termine per il deposito della motivazione in giorni 90″.