Pomezia, testa di gallo e minacce di morte davanti casa

Inquietante episodio nella mattinata di ieri a Pomezia. Una testa di gallo mozzata e una latta contente materiale potenzialmente esplosivo sono state rinvenute davanti l’ingresso dell’abitazione di uno dei residenti del complesso Ater quartiere di Colle Fiorito, in piazzale delle Regioni. 
Ne dà notizia LatinaToday. Ad allertare le forze dell’ordine lo stesso proprietario di casa dopo la scoperta. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, coordinati dal capitano Luca Ciravegna, insieme anche agli artificieri e ai vigili del fuoco. 
Da quanto si apprende all’interno della latta erano contenuti materiale infiammabile insieme a chiodi e frammenti di vetro. Tutto è stato prelevato e sequestrato insieme anche ad un cartello che era stato appeso all’esterno dell’abitazione con disegnato un teschio e scritto sopra un nome, uno pseudonimo in realtà con cui è stato creato un profilo Facebook particolarmente attivo sui social, che gestisce anche  pagine legate alla realtà locale e con cui potrebbero essere stati pubblicati post che potrebbero aver “disturbato” qualcuno. 
Ascoltato dai carabinieri, l’uomo che vive nell’abitazione presa di mira ha dichiarato che quello pseudonimo, e quel profilo, non appartiengono a lui. Al momento sono in corso le indagini da parte dei militari per fare luce su quella che appare come un’intimidazione e per risalire ai responsabili.