Anzio. Aggredita dottoressa al pronto soccorso

Gravissimo episodio accaduto ieri sera all’Ospedale Riuniti di Anzio e Nettuno
In corso le indagini sui familiari di un giovane morto all’ospedale di Anzio, che avrebbero aggredito una dottossa del pronto soccorso. Secondo le prime informazioni, il ragazzo sarebbe deceduto a seguito dell’aggravarsi delle sue condizioni di salute. La Polizia di Stato sta ora effettuando gli accertamenti del caso per ricostruire la dinamica del fatto.

Il giovane si trovavava nelle stanze del reparto emergenziale, in osservazione nel reparto isolato appositamente adibito per l’emergenza ma, pare non fosse positivo al Covid-19. Tuttavia le sue condizioni di salute, per cause non note e ancora in corso di accertamento, si sono progressivamente aggravate, fino a condurlo al decesso. Inutile ogni intervento del personale sanitario di salvargli la vita. Dopo la morte del proprio caro, i parenti avrebbero aggredito il medico di turno, una dottoressa. Subito in suo soccorso, sono intervenuto i sanitari in servizio, che hanno dato l’allarme, chiedendo l’intervento delle forze dell’ordine. Sul posto è intervenuta una volante del Commissariato di Anzio.