Elezioni Aprilia. Carmen Porcelli: “cinque anni di impegno in consiglio comunale”

Carmen Porcelli candidato sindaco ad Aprilia alle prossime elezioni del 10 giugno:  W la legalità e w la trasparenza

“Abbiamo fatto dei termini “trasparenza e legalità” non uno slogan perché efficace elettoralmente, ma perché in queste due parole sono riassunti cinque anni di impegno in consiglio comunale. Denunciare recandosi nelle istituzioni deputate, vi assicuro non è semplice ma è un dovere. Diverse volte mi sono ritrovata da sola in consiglio comunale a denunciare e a chiedere le dimissioni del sindaco eppure tra i banchi c’erano politici navigati ed esponenti delle forze dell’ordine. Come ho evidenziato nel confronto organizzato dal quotidiano Latina Oggi candidati a sindaco che minacciano di inviare alla Corte dei Conti atti (che normalmente ci vanno da soli) non sono affatto credibili se hanno nelle loro liste persone che in passato sono state al centro di inchieste che hanno riguardato aziende del comune, che sono state tirate in ballo in vicende di un certo rilievo pur senza avere un ruolo o che il 18 luglio dovranno rispondere alle domande del Gip insieme al sindaco per una vicenda di rimborsi legali – forse – gonfiati. Il “garantisco io” in questo contesto mi fa davvero paura. Per questo dico a chi si aspettava che io tacessi, nella stupida convinzione che il mio unico obiettivo fosse il sindaco contro il quale non ho nulla di personale, dimostra che la politica non è il perseguimento del bene comune ma esclusivamente del proprio interesse. W la legalità e w la trasparenza”.