Anzio, al via recupero tributi non versati. Il Comune minaccia sanzioni

E’ volontà dell’Amministrazione Comunale di Anzio attivare, in modo rigoroso e senza indugio, quanto previsto dal regolamento per l’applicazione di misure urgenti per il recupero dei tributi non versati all’Ente. Pertanto, a breve, gli uffici comunali provvederanno ad avviare tutte le misure necessarie al recupero delle somme, compresa la revoca delle concessioni di suolo pubblico, la sospensione del rilascio di provvedimenti amministrativi come autorizzazioni, permessi, agevolazioni e nulla osta. Inoltre, verificati i contribuenti non in regola con il pagamento dei tributi locali, saranno avviate le procedure esecutive di recupero degli importi, stabilite dalla normativa.

“Come nuova Amministrazione – afferma l’Assessore al Bilancio, Patrimonio e Tributi, Eugenio Ruggiero –  siamo impegnati in una forte azione di recupero di risorse, che saranno destinate ad opere e servizi in favore dei cittadini. Importi di permessi a costruire e di condoni, rateizzati e non versati, tassa sui rifiuti ed altri servizi, crediti del Comune con altri Enti, sono già al centro dei procedimenti amministrativi degli uffici. Inoltre saranno prese nella dovuta considerazione eventuali richieste di rateizzazione, ma il mancato rispetto delle relative scadenze sarà trattato, nei termini di legge, con ulteriori aggravi per gli evasori. Invito dunque i contribuenti, che sono in difetto nei confronti dell’Ente, – conclude l’Assessore Ruggiero – a regolarizzare la loro posizione in modo da evitare ulteriori provvedimenti, sanzioni ed interessi”.