Anzio- “Fermate politica del terrore”. Tutti i messaggi di solidarietà alla Giannino

riceviamo i messaggi di solidarietà al consigliere del Pd di Anzio Lina Giannino, alla quale nei giorni scorsi sono state squarciate le gomme dell’auto.

“Il vile gesto subito dalla collega Lina Giannino testimonia ancora una volta il clima teso e irrespirabile che c’è ad Anzio. In questa città fare politica serenamente e occuparsi del bene comune diventa sempre più difficile. È urgente fare chiarezza, è in gioco la democrazia di Anzio.
Esprimo solidarietà all’amica e collega Lina Giannino. Come ho avuto modo di dirle, se la conosco un po’, so che non si farà intimidire minimamente da bassezze del genere”.
Luca Brignone (Alternativa per Anzio)

“Preoccupa l’escalation di atti di intimidazione nei confronti degli amministratori della città di Anzio. Voglio esprimere vicinanza e solidarietà al Partito Democratico di Anzio e in particolare alla consigliera Lina Giannino, per il vile gesto subito. Non saranno questi gesti
vigliacchi a fermare l’azione politica della nostra opposizione per costruire un’alternativa nella città”.  Claudio Mancini, deputato del Pd.

“La mia totale vicinanza e solidarietà alla consigliera comunale Lina Giannino, del Partito Democratico di Anzio, vittima di un pesante atto di intimidazione, con tutte e quattro le ruote squarciate della propria auto, parcheggiata sotto casa. Un episodio gravissimo che mina la serenità di una donna e professionista, un medico veterinario, che si e’ messa a disposizione della propria comunità con sacrificio e impegno.
Dobbiamo essere tutti al fianco di Lina per sostenerla affinché possa continuare a condurre quelle battaglie che, negli ultimi mesi, l’hanno vista impegnata in particolare per la riqualificazione dell’ex Mattatoio e contro il mancato rispetto delle quote rosa nella giunta del sindaco di centrodestra. La storia ci insegna che Anzio è terra di conquista del clan Gallace e forte deve essere la presenza delle istituzioni affinché si stronchi sul nascere ogni commistione e si combatta senza indugio qualsiasi forma di pressione e di intimidazione”.
Eleonora Mattia, consigliera regionale Pd e presidente della Commissione Formazione, Lavoro, Diritto allo studio e Pari opportunità

“Gli atti intimidatori subiti dagli amministratori di Anzio sono gravi e da condannare con forza, a partire dal mondo politico che ha il dovere di stringersi intorno alle vittime di questi vili gesti. Fare l’amministratore locale vuol dire mettersi in gioco tutti i giorni garantendo competenza, disponibilita’ e impegno: farlo, come nel caso di Anzio, con la preoccupazione di subire intimidazioni di questo tipo e’ piuttosto grave e pericoloso. Alla consigliere Pd Lina Giannino va tutta la mia solidarieta’ con la certezza che i valori della democrazia e della liberta’ avranno la meglio sulla politica del terrore, che merita di essere stroncata con determinazione oltre che dagli organi preposti anche dalla stessa opinione pubblica”.
Emiliano Minnucci, consigliere regionale Pd.

“Quando il comitato per la legalità si riuniva a Villa Sarsina due anni fa qualcuno sorrideva. Purtroppo da allora – ai fatti già noti – si sono susseguite una serie di intimidazioni intollerabili per il vivere civile. Il PD Anzio faceva parte di quel comitato e rivendica con forza l’impegno a difesa della legalità e sicurezza. Il proiettile alla ex segretaria comunale, l’auto incendiata della dirigente del commissariato e le ruote squarciate al nostro consigliere Lina Giannino sono gli ennesimi reati-spia di fronte ai quali chi ci governava e governa continua inspiegabilmente a minimizzare. È ora di dire basta, serve un impegno reale e concreto perché Anzio non merita quello che sta accadendo”. Gabriele Federici, segretario Pd Anzio.

“Esprimo la mia totale vicinanza alla collega di Consiglio Comunale Dott.ssa Lina Giannino, per il vile atto intimidatorio di cui è stata vittima il mese scorso. Continuano a susseguirsi gravi fatti intimidatori nei confronti di persone che rappresentano e lavorano nelle istituzioni pubbliche. Auspico che questi balordi siano consegnati quanto prima alla giustizia. La mia personale e sincera solidarietà va alla collega Lina ed alla sua famiglia”. Marco MaranesiConsigliere Comunale Fi di Anzio.

“Dopo l’auto della dirigente del Commissariato P.S. di Anzio data alle fiamme, i proiettili recapitati all’ex segretaria generale del Comune, si ha notizia oggi di un vile gesto intimidatorio ai danni della consigliera del PD Lina Giannino, alla quale hanno squarciato le gomme del suo veicolo. A lei, come ad altri in precedenza, la nostra solidarietà l’antimafia è uno stile ed una scelta di vita e non ha colori politici. Auspichiamo e chiediamo di nuovo un intervento delle autorità preposte per accertare i fatti nel Comune di Anzio e dissipare i dubbi ed i rischi striscianti”. Direttivo Città Futura Anzio.