Anzio, Federici: “Morte giovane operaio impone attenzione sicurezza lavoro”

“La morte del giovane operaio romeno oggi a Padiglione, presso il suo luogo di lavoro, una azienda di packaging, oltre a colpirci e addolorarci profondamente, impone come Partito Democratico ad Anzio una particolare attenzione al tema della sicurezza nei posti di lavoro.”

Questa è l’affermazione del Segretario democratico di Anzio, Gabriele Federici, dopo avere appreso la notizia della morte sul posto di lavoro del giovane 22enne comunitario.

“Siamo la forza politica che a livello nazionale più ha fatto nella scorsa legislatura per potenziare gli strumenti per contrastare le morti bianche e soprattutto per dare alle aziende che vogliono investire nella sicurezza, anche gli adeguati strumenti fiscali. Ora a livello nazionale, forse il clima è cambiato, in peggio” ha aggiunto Federici.

“Non parlo soltanto da persona di sinistra, ma da comune cittadino rimango vicino sempre ai lavoratori e alle giovani generazioni. Prendere atto di una morte sul lavoro qui da noi spezza il cuore. Denunciare il fatto e chiedere chiarimenti rimane quanto minimo possiamo fare da forza di opposizione sul territorio.” Conclude Federici.