Pd, l’assessore regionale Mauro a Nettuno. Impegno a difesa della costa

Incontro a Nettuno il 7 maggio con l’Assessore Regionale Alessandri Mauro presso l’Hotel Astura.
“L’Assessore con delega ai lavori pubblici, alla tutela del territorio e alla mobilità, ha illustrato quanto la Regione Lazio negli ultimi anni abbia potenziato – spiegano dal Pd di Nettuno – sui settori di sua competenza, gli strumenti per analizzare le diverse problematiche e trovare le soluzioni adeguate con relative coperture economiche di rilievo. Infatti da quando la Regione è sotto la direzione del PD sono stati approntati numerosi Bandi con notevoli coperture economiche. L’impostazione voluta da Zingaretti è quella di analizzare le problematiche e proporre delle soluzioni che rispettino le norme e che siano risolutive ed efficaci.

Basti pensare all’acquisto di 400 nuovi Autobus in merito alla mobilità, ai 12 milioni di euro regionali stanziati per il dissesto idrogeologico o all’avviso relativo al Ripascimento morbido che prevede il prelievo, il trasporto e lo spandimento della sabbia nei periodi invernali. L’assessore ha precisato che tale avviso è stato inviato a tutti i comuni costieri, Nettuno compresa, i quali con specifica domanda hanno potuto fare richiesta ed ottenere i fondi necessari. Va precisato che per tale avviso la nostra città, mentre era governata dai 5 stelle, non ha inoltrato alcuna domanda.
L’assessore si è poi soffermato sul Piano di Difesa della costa approvato in Giunta regionale, il quale prevede un sistema integrato di misure atte a prevenire e a ridurre i problemi di insabbiatura e di erosione; si è quindi impegnato davanti al candidato sindaco, il prof. Waldemaro Marchiafava, e a tutti i presenti, di dare pieno sostegno per una progettazione di interventi mirati alla tutela delle nostre coste. A tale scopo ha consegnato nelle mani del nostro candidato sindaco una delibera prendendo un impegno davanti a tutti i presenti che non appena il Prof. Marchiafava sarà eletto sindaco, tornerà sul nostro territorio per studiare insieme quali interventi programmare e come progettarli insieme, ponendo in risalto la disponibilità della Regione a trovare le coperture economiche necessarie per l’avvio nonché alla realizzazione degli interventi sopracitati”.