Bando spiaggia Lido dei Pini, De Angelis ribatte a Marigliani

“Marigliani non ha alcun titolo per convocare riunioni dei capigruppo. Se poi vogliamo parlare dei veri modus operandi, la lista sarebbe lunga… Intanto lo invito a studiare la differenza tra concessione di un tratto di arenile e convenzione.
Per il tratto di spiaggia di Lido dei Pini, in passato sempre con i segnali di pericolo, senza servizio bagnanti e senza servizi per i diversamente abili, nel bando abbiamo previsto una convenzione (come da regolamento regionale n. 19 del 2016), per un tratto massimo di 1.500 metri, fino all’approvazione del PUA e comunque non superiore a cinque anni. Con la convenzione, aperta a più soggetti e per tratti di arenile non necessariamente in continuità, la spiaggia sarà in sicurezza, a costo zero per il Comune, con servizio bagnanti, pulizia, decoro, accessi e servizi per i diversamente abili. In cambio di tutto questo il soggetto o i soggetti che si aggiudicheranno il bando potranno noleggiare attrezzature ai bagnanti che, eventualmente, ne faranno richiesta. Non si tratta di concessione ma di una semplice convenzione, per dare servizi ai cittadini, ai turisti e per preservare un tratto di costa di inestimabile valore. Per inciso chiunque potrà sostare, con proprie attrezzature e senza alcun costo, lungo la spiaggia in questione. Tra l’altro sono scelte amministrative adottate dai più importanti comuni marittimi d’Italia. La Fee, per il conferimento della Bandiera Blu, assegna punteggio agli Enti che, preservando la costa, offrono servizi ai bagnanti”.

Lo precisa il Sindaco di Anzio, Candido De Angelis, in riferimento alle dichiarazioni stampa del Consigliere, Massimiliano Marigliani.

“Sinceramente – conclude il Sindaco De Angelis – dopo aver ereditato tre impianti per il trattamento dei rifiuti, che con ogni mezzo stiamo cercando di contrastare e limitare, sentire parlare oggi di tutela dell’ambiente, senza alcuna cognizione, diventa imbarazzante agli occhi dei cittadini”.