Siamo noi che non accettiamo lezioni di legalità da chi rappresenta, in consiglio comunale, una forza politica che è stata investita, nel passato, da procedimenti giudiziari con indagati, arrestati e condannati di ogni tipo! Non accettiamo lezioni di moralità dalla parte di chi rappresenta un passato che URLAVA legalità e fanatiche moralità ambientaliste e, dopo aver recitato il copione teatrale, si macchiava del più grande delitto cementificatorio della storia di Anzio: Zodiaco, Caracol e Anzio 2.

Ricordo, al giovane collega, probabilmente mal suggerito da vecchi politici incalliti che hanno scritto pessime pagine di questa Città, che ogni indagato o rinviato a giudizio è innocente fino al terzo grado di giudizio, come sancito dalla carta costituzionale che, lui, dovrebbe ben conoscere. Come voglio ricordare al giovane collega, probabilmente povero di tematiche politiche e proposte importanti per Anzio, che anche nel recente passato ci sono stati indagati e arrestati che sono stati assolti con formula piena!
Piuttosto che tutelare interessi di pochi, in nome del più disperato ambientalismo, come nel caso della spiaggia libera di Lido dei Pini, contro un bando regolare secondo le normative vigenti, venga in Consiglio Comunale e faccia anche una sola proposta seria per la Città. È un anno che la stiamo aspettando!

Noi siamo l’Amministrazione del fare ed i cittadini, quotidianamente, stanno toccando con mano i numerosi interventi che abbiamo messo in campo. Il loro nervosismo e la loro isteria sono la riprova della loro lontananza dai cittadini e della nostra positiva azione di governo.

Lo dichiara Angelo Mercuri, Consigliere Comunale Noi con Anzio, in risposta alla nota di Luca Brignone.