Nettuno. Consiglio Comunale, la maggioranza stravolge significato mozione Segre e se la approva da sola

Non ce la fatta la maggioranza di destra guidata dal Sindaco Coppola a sottoscrivere ad approvare una mozione che si rifaceva ai valori della Costituzione della Repubblica Italiana. E’ accaduto durante il consiglio Comunale di ieri 17 gennaio, sul punto all’ordine del giorno di una mozione di sostegno della “Commissione Segre” istituita dal Senato della Repubblica, per coltivare la memoria, con azioni concrete di sensibilizzazione culturale, dell’antifascismo, contro tutti i totalitarismi, dei crimini compiuti durante le guerre, delle leggi razziali, della persecuzioni degli ebrei e della shoah, contro xenofobia, razzismo e omofobia. Mozione presentata dai consiglieri: Alicandri, Federici, Marchiafava e Taurelli. Ma la maggioranza stravolgendone i contenuti ha voluto approvare un nuovo testo in cui spariva la parola antifascismo e si inserivano valutazioni politiche. Tutta l’opposizione è uscita dall’aula non partecipando al voto di quella che riteneva un inacettabile stravolgimento del testo compiuto per puro spirito di parte, e grave per un Comune come Nettuno insignito della medaglia d’oro al merito civile.