Pd: “I due sindaci danno le pagelle ad avversari ma 20 anni centrodestra sotto occhi tutti”

27459309_1342724315833856_575575564235530563_n“Venti anni di amministrazione prima a guida Candido De Angelis, poi a guida Luciano Bruschini. Venti anni di progetti iniziati e non completati, di scelte strategiche sbagliate e anche venti anni di disattenzione, per non dire altro, su operato dei loro amministratori, come dimostrano le recenti vicende legate alla gestione dei rifiuti. E si permettono anche di dare le pagelle agli altri candidati sindaci?”
Con queste parole, il segretario del Partito Democratico di Anzio, Gabriele Federici, ha voluto commentare le affermazioni del neo-candidato del centrodestra Candido De Angelis che, accostate alla replica in sala del suo attuale sindaco, Luciano Bruschini, sembrano evidenziare da parte dei due uomini politici anziati, una sorta di legittimità “divina” a governare la città per presunta incapacità degli altri concorrenti.
“Su una cosa ha ragione De Angelis. Il centrosinistra e in particolare il PD Anzio, con questa segreteria, si sta impegnando al meglio per dare una valida alternativa alla città. Ora abbiamo solo più coscienza del fatto che le nostre proposte, i nostri candidati e le nostre identità culturali e politiche, sono sufficientemente chiare per tutta la cittadinanza. Noi siamo in sintonia con la gente e noi comprendiamo l’esigenza di cambiamento. Altri invece credono che il cambiamento sia solo una questione di look o di poltrone messe in un ordine rispetto in un altro”.