Il Popolo della Famiglia di Anzio aderisce alla SlotMob in piazza Pia

Il Popolo della Famiglia di Anzio aderisce idealmente all’iniziativa SlotMob, in programma oggi pomeriggio in Piazza Pia dalle 16 in poi. “La scelta del bar Dei Graziosi di privarsi delle slot machine per limitare l’incidenza della ludopatia tra la popolazione anziate – spiega Giovanni Marcotullio –  è precisamente simbolo di quello che si chiede all’impresa e agli agenti dello svago, ossia il coraggio di lasciar cadere degli utili immediati e facili che abbiano però (già nel breve e medio periodo) impatti negativi sui bioritmi e sulla stessa economia della nostra comunità.

Fin dalla sua fondazione, il movimento politico che eredita l’esperienza popolare dei Family Day si è nettamente pronunciato contro la devastazione del tessuto sociale provocata dal gioco d’azzardo: votare il Popolo della Famiglia all’interno della coalizione che sostiene la candidatura di Candido De Angelis significa rafforzare la garanzia che la prossima amministrazione farà tutto il possibile per far prevalere i diritti del bene comune, la cui linfa primaria è la salute delle famiglie, se necessario anche contro l’esuberanza di iniziative private egoistiche e miopi.

Il bar Graziosi che ha rinunciato alle slot

Inoltre a tutte le mamme e i papà che guardano con giusta apprensione alla moltiplicazione, sotto varie sigle, degli “hashish bar all’italiana” – basata sulla furbata dell’THC basso (che consente al droghiere di vendere tre spinelli in luogo di uno e regala allo spacciatore una domanda allargata) – il Popolo della Famiglia di Anzio fa una promessa: sostenete la nostra presenza in giunta e tutte le attività legate al business della “droga legale” saranno tenute sotto costante e stretto controllo. Al primo minorenne che uscirà da quegli spacci con uno spinello scatteranno le sanzioni previste ai termini di legge”.