Reti di Giustizia: solidarietà al venditore di rose pestato

Dopo il pestaggio di un povero venditore di rose  da parte di un gruppo di giovani violenti. Reti di Giustizia prende posizione: “Sull’aggressione avvenuta a Nettuno lo scorso fine settimana
Abbiamo appreso dalla stampa che lo scorso fine settimana a Nettuno c’è stato un  pestaggio ai danni di un venditore di rose, da parte di un gruppo di giovani, vicenda avvenuta in pieno centro. Purtroppo dobbiamo prendere atto che il nostro territorio  non è nuovo ad episodi violenti di questo tipo, che sembrano essere sempre mossi  dal disprezzo verso i più deboli. Inoltre constatiamo che un clima di odio generale verso gli stranieri, dettato da una continua propaganda xenofoba, si è impadronito di larghe fette della nostra società e rischia di venir assorbito più facilmente dai giovani. Sappiamo però che c’è anche una città differente, che sa reagire umanamente a questo tipo di situazioni. In attesa che le forze dell’ordine chiariscano la vicenda, condanniamo qualsiasi atto di violenza e non possiamo che dare la nostra solidarietà al cittadino vittima di
questa aggressione”.
Reti di Giustizia – il sociale contro le mafie