Playoff Serie C maschile: primo round all’Anzio

Pizzamore Anzio – NFA Saet 3-2 (25-14, 21-25, 25-17, 22-25, 16-14)

Pizzamore Anzio si aggiudica il match d’andata dei quarti di finale playoff di Serie C, battendo NFA Saet per 3-2 (25-14, 21-25, 25-17, 22-25, 16-14) al Pala Quattro Casette, al termine di una partita spettacolare, caratterizzata da continui e rocamboleschi ribaltoni. I padroni di casa approcciano al match in maniera impeccabile, riducendo al minimo gli errori e aggiudicandosi nettamente un primo set dominato. Partita in discesa? Nemmeno per sogno.

I ragazzi allenati da Desideri si rimettono subito in carreggiata e impongono il proprio ritmo sin dalle fasi iniziali del secondo parziale, portandosi sul 5-10; l’Anzio non molla e riesce persino a recuperare tutto lo svantaggio, ma lo sprint decisivo è dei capitolini, che pareggiano così i conti. Avvio equilibrato nel terzo set: a rompere gli equilibri sono i biancazzurri che, con una serie di battute vincenti (arma che si sarebbe rivelata letale da lì a breve), tornano avanti. L’incontro sembra in cassaforte quando i neroniani si portano sul 18-14 nel quarto parziale, ma una serie di errori non forzati nei momenti-clou ridanno vigore agli avversari, che ne approfittano e riescono ad allungare la partita al tie-break. Il finale è al cardiopalma: i locali accusano il colpo e sembrano sul punto di cedere, l’inerzia del match è capovolta e gli ospiti volano sulle ali dell’entusiasmo. Quando, sul 12-14, tutto sembra finito, accade l’imponderabile: il giovanissimo Alessio Lentola, classe 1999, infila implacabilmente tre ace consecutivi, facendo esplodere di gioia un palazzetto in delirio e ribaltando la situazione. Il decisivo 16-14 sotto rete è il punto esclamativo di una partita che, per intensità e adrenalina, resterà indimenticabile per molto tempo. Il risultato, però, lascia ancora tutto in ballo: sabato 18, alle ore 16, il decisivo “return match” al Pala Le Cupole di Roma.