La Danesi Nettuno vince anche gara 2

 

Seconda vittoria nel trittico contro il Godo per la Danesi Nettuno in un match piacevole e caratterizzato dal grande equilibrio iniziale, in cui i due partenti Cruz ed Arismendi, imponevano ai due lineup il ritmo dei loro lanci, lasciando pochissime possibilità per concretizzare. Poi  nei tre inning finali botta e risposta tra i due attacchi  con il Nettuno che ha avuto la meglio, grazie anche al rientro in squadra di Giuseppe Mazzanti, sua la valida nell’ottavo inning che ha lanciato la rimonta e la vittoria del Nettuno. La cornaca. La Danesi apriva le danze nel suo terzo attacco, tutto nasceva da un doppio di Mirco Caradonna che raggiungeva il cuscino di terza su una palla mancata di Danilo Sanchez. Sulla grounded  di Olmo Rosario arrivava a casa base Caradonna per il vantaggio nettunese. Pareggio dei Knight al sesto. Josè Cruz subiva il singolo di Zambellan ed un doppio di Fuzzi, con uomini agli angoli la volata di sacrificio di Persichina valeva il punto del pareggio. Al settimo inning usciva l’ottimo Edgar Arismendi con solo tre valide concesse e tre basi per ball, lo rilevava Salomon Marinez. Grimaudo era salvo in prima su errore di Mc Clean, rubava il cuscino di seconda e segnava il punto del vantaggio sul secondo doppio della partita battuto dallo scatenato Mirco Caradonna. Gara avvincente e Godo che dava filo da torcere alla giovane squadra di Bagialemani. Settimo attacco dei Goti  che prima pareggiavano su un triplo di Benetti, punto segnato da Bottaro arrivato in base su un errore di Rosario, poi con una volata di sacrificio di Zanbellan passavano avanti 3-2. Lo svantaggio svegliava il lineup del Nettuno nell’ottavo attacco. Un singolo di Kelli Ramos e quattro ball a Juan Camilo mettevano fine al rilievo di Marinez sostituito sulla collinetta da Peter Nyari. Il secondo rilievo dei Cavalieri subiva un singolo da Vinicio Sparagna che caricava le basi, a quel punto Bagialemani decideva che era il momento di Peppe Mazzanti, il capitano toccava il singolo a sinistra che ribaltava il risultato con due RBI. Sulla valida di Mazzanti , l’esterno sinistro Naldoni commetteva anche un errore che permetteva a Sparagna di segnare il terzo punto dell’inning. Punti che poi diventavano 4 sulla battuta di Caradonna che portava il risultato sul 6-2 a favore della Danesi. Non accadeva più nulla con Fernando Gutierrez che firmava la salvezza concedendo solo una valida nei due restanti attacchi del Godo. Vincente Josè Cruz con 4 valide concesse, 1 BB e 6 K in sette riprese sul monte di lancio. Sette le valide totali del Nettuno, ottima prova di Mirco Caradonna con 3 su 5, due doppi e 2RBI, bene anche Kelli Ramos 2 su 4. Stasera con inizio alle ore 21,00 gara3.

di Giovanni Colantuono