Via Teulada, palestra inagibile da mesi. Petizione dei genitori che scrivono al Commissario

Hanno lanciato una petizione rivolta al commissario di Nettuno Bruno Strati, i genitori degli alunni che frequentano la scuola di via Teulada, secondo istituto comprensivo di Nettuno, per chiedere che la palestra torni agibile. Da mesi si attende, invano, che vengano effettuati i lavori.

“Egregio Commissario – scrivono dal Comitato spontaneo dei genitori della scuola Primaria e dell’infanzia di via Teulada – siamo i genitori degli alunni frequentanti il plesso di via Teulada afferente al Secondo Istituto Comprensivo di Nettuno.  Dal mese di Marzo 2018 la palestra del plesso di via Teulada è inagibile a causa di una banale infiltrazione d’acqua; il problema peggiora di giorno in giorno, depauperando il bene sempre di più. I nostri figli hanno diritto a star bene a scuola ed a svolgere tutte le attività comprese dalle programmazioni annuali, previste dal piano dell’offerta formativa dell’Istituto, di cui l’educazione motoria è una parte importante. Sono passati i mesi, è passata l’intera estate, ma nessun tipo d’intervento è stato intrapreso, riteniamo tutto questo inaccettabile. Nell’esclusivo interesse del diritto allo studio e della tutela psico-fisica dei nostri figli, non possiamo permettere che le pertinenze della scuola, che è un bene comune, subiscano il degrado a causa delle lungaggini della burocrazia. Le chiediamo di intervenire immediatamente, di superare gli ostacoli e rendere agibile la palestra della scuola di via Teulada, per restituirla ai nostri bambini, prima che, il danno diventi ancora peggiore di quello che si presenta al momento.

Come genitori e come cittadini siamo intenzionati ad intraprendere tutte le iniziative necessarie utili a risolvere il problema, auspichiamo, comunque, in un suo intervento”.