E’ stata una notte di lavoro per la task force del Comune di Anzio che, insieme alla Società Engie, ha svolto i sopralluoghi tecnici al Parco Archeologico della Villa di Nerone, alle Grotte neroniane, al Teatro Romano, in Piazza Pia e Piazza Garibaldi, al Porto ed alla Chiesa Madre Santi Pio e Antonio, in vista di un importante interevento di restyling della pubblica illuminazione.

Insieme all’Assessore ai lavori pubblici, Giuseppe Ranucci, promotore dell’iniziativa, l’Assessore all’Edilizia e all’arredo urbano, Gianluca Mazzi, il funzionario con i due dipendenti del settore pubblica illuminazione ed il responsabile della comunicazione, hanno effettuato i sopralluoghi, nelle ore notturne, presso i siti interessati dall’imminente intervento, che darà alla Città di Anzio una nuova immagine, con toni di luce chiari lungo le strade comunali, più tenui al centro cittadino e decisamente caldi sui siti storici, come le Grotte e la Villa di Nerone. Presente ai sopralluoghi l’arch. Marco Frascaroli, tra i massimi esperti in materia a livello nazionale, che curerà la progettazione artistica e che ha effettuato, personalmente, le “prove colore” con campionature di innovativi corpi illuminanti.

“Abbiamo evidenziato alla società – afferma l’Assessore, Giuseppe Ranucci – che, insieme all’installazione delle circa 7.500 lampade a led sul territorio ed alla messa in sicurezza degli impianti, puntiamo a velocizzare al massimo l’intervento per la realizzazione della nuova illuminazione artistica, delle piazze e dei siti storici, in vista dell’inizio della stagione estiva”.