50 anni e non sentirli, l’I.T.S. Industria 4.0 per il Trafelli

itis trafelli nettuno

Cinquant’anni dall’apertura della sede dell’ITIS Trafelli, e l’istituto è pronto ad arricchire la propria offerta formativa.
In occasione della tavola rotonda sull’Istruzione tecnica nella dimensione Italiana ed Europa svoltasi nei giorni scorsi, il Dirigente scolastico prof. Carlo Eufemi rende noto ai presenti l’idea di un Istituto Tecnico Superiore industria 4.0 sul territorio. Il progetto è stato accolto con entusiasmo dagli esperti intervenuti alla tavola rotonda che hanno presentato le novità di un mercato in continua evoluzione, bisognoso di figure professionali motivate e competenti. La proposta, elaborata dal Comitato tecnico-scientifico della scuola, istituito a margine dell’evento, sarà sottoposta alla Regione Lazio ed alle Istituzioni Pubbliche e Private interessate.

Il moderatore della tavola rotonda prof. Giovanni Cimino ha sottolineato il valore dell’istruzione tecnica e scientifica, riportando dati statistici italiani ed Europei; a seguire l’intervento del prof. Ing. A. Corsini dell’Università di Roma la Sapienza che ha trattato l’argomento ’”Osservatorio delle competenze digitali” delineando un quadro significativo di opportunità e vincoli che sta impegnando le organizzazioni a sviluppare nuove competenze e professionalità non solo nelle imprese tecnologiche, ma in tutti i settori e le funzioni aziendali. Esorta quindi i giovani ad incuriosirsi alle nuove prospettive che la trasformazione tecnologica sta proponendo.
L’Ing. F. Potenza dello Studio Potenza & Partners è intervenuto sul tema “La scuola e le competenze digitali nell’impresa 4.0”, evidenziando il fatto che la necessità per le imprese di incrementare il proprio livello di competitività nell’ambito del processo di digitalizzazione, offre grandi opportunità agli studenti che si presentino preparati alle prossime, urgenti richieste del mercato del lavoro. Ex alunno del Trafelli l’ing. Potenza, ripercorrendo i suoi trascorsi di studente ottimo in quasi tutte le materie e del suo inserimento lavorativo, rimarca a chiare lettere l’importanza di una preparazione completa, di alto livello, per affrontare con buone chances l’iter lavorativo, sempre pronti a cogliere le sfide che la tecnologia in continuo sviluppo propone ai futuri lavoratori.
La dott.ssa D. De Marzi HR Consultant dell’Adecco Business Line Industrial ha illustrato il “Web vacancies e gap occupazionale” attraverso un panorama tra le offerte di lavoro via web e il mondo del lavoro. L’ultimo intervento ha riguardato le “Aspettative del mondo produttivo” in termini di precise richieste di competenze e compiti da svolgere all’interno dell’azienda a cura dei rappresentanti delle società Colgate Palmolive Srl e Abbvie Srl.

L’Ing. B. Fiorani della Colgate Palmolive Italia Srl entusiasta dell’evento e della presenza dei giovani, peraltro premiati nel concorso Tecnicamente indetto dalla società Adecco, ha auspicato il consolidamento di ulteriori eventi di collaborazione dell’Istituto Trafelli con l’azienda che rappresenta.
L’Ing. E . Corona della società Abbvie Srl., società biofarmaceutica, dopo aver presentato la propria azienda, si è rivolto agli studenti e ai docenti presenti in aula magna, facendo presente che le nuove competenze che saranno richieste nel futuro non sono neppure delineate, pertanto è necessario che i docenti divengano punti di riferimento per i giovani per sostenerli nella scoperta e costruzione di sé e per alimentare gli entusiasmi insegnando loro la curiosità, la passione per il nuovo al fine di renderli artefici del loro futuro.