Nettuno. Coronavirus, Unità di crisi interviene in casa di riposo

EMERGENZA SANITARIA PRESSO LA CASA DI RIRPOSO FONDAZIONE S. GIUSEPPE, INTERVENTO DELL’UNITÀ DI CRISI
L’Unità di Crisi del Comune di Nettuno, già operativa in merito all’emergenza sanitaria derivante dai casi di infezione da Covid-19 presso la Casa di Riposo Fondazione S. Giuseppe, si è attivata per la fornitura dei DPI per gli ospiti della struttura e per gli operatori addetti all’assistenza.
Con segnalazione del Sindaco Alessandro Coppola alla Sala Operativa Regionale di Protezione Civile è stata evidenziata la situazione emergenziale constatata personalmente dal Prof. Waldemaro Marchiafava a seguito di sopralluogo per verificare le necessità derivanti dall’eccezionale situazione.
Il Servizio di Protezione Civile del Comando di Polizia Locale, di cui è responsabile l’Istruttore Superiore Scelto Marina Barattoni, si è interfacciato con la Sala Operativa Regionale di Protezione Civile, al fine di ottenere una fornitura straordinaria ed urgente di mascherine FFP2, tute di biocontenimento e guanti che lo stesso Comando di Polizia Locale ha già consegnato, in tempi rapidissimi, al personale della Casa di riposo.
Al ritiro del materiale presso il magazzino Covid ha provveduto l’Associazione Nettuno attivata dalla stessa Sala Operativa Regionale, che ha inviato una propria squadra per il trasporto del materiale e garantirne la consegna in tempi rapidi.
L’Assessore Maddalena Noce esprime profonda gratitudine ai Volontari dell’Associazione Nettuno ed al personale della Polizia Locale per il prezioso supporto: “Un infinito grazie – dichiara l’Assessore Noce – agli uomini e le donne della Polizia Locale e della Protezione Civile per il loro interminabile impegno al fianco delle persone più in difficoltà. Un impegno all’insegna dell’ altruismo che da sempre caratterizza il loro operato e che si è fatto ancora più intenso durante questa emergenza sanitaria. Grazie ancora a questi uomini e a queste donne encomiabili e indispensabili”