Nettuno. Rapina Bper, opera dei professionisti della banda del buco

Da quanto raccontato agli investigatori dagli ostaggi, i rapinatori sarebbero professionisti dal sangue freddo che comunque si sono comportati in modo gentile e rassicurante nei confronti dei presenti. Ci sono voluti giorni e giorni per compiere il colpo in banca. Così la banda del buco ha colpito a Nettuno, saccheggiando le casse e il caveau della filiale Bper di via Traunreut 46. E’ quanto successo ieri 28 settembre poco dopo le 14.00. Sul posto, per indagare, i Carabinieri di Anzio comandati dal capitano Lorenzo Buschittari .

Secondo quanto ricostruito dai militari, la banda è entrata nella filiale attraverso un buco fatto in una parete che collega l’istituto di credito ad un garage dove, da giorni, sono in corso dei lavori. Forse approfittando proprio del trambusto in quei locali i ladri hanno scavato fino a filo di parete nel corse dei giorni precedenti alla rapina.Una volta all’interno, mentre uno dei rapinatori teneva sotto tiro i presenti con una pistola, i due colpiti, con taglierino alla mano, hanno legato dipendenti e personale della banca. Quindi i tre hanno preso il denaro nella casse e 5 cassette di sicurezza all’interno del caveau della filiale Bper di via Traunreut, poi la fuga.