Oggi ad Ostia inizia la demolizione degli abusi sulle spiagge, giù il Med Net

Oggi martedì 11 dicembre ci sarà una grande operazione a Ostia, inizia il ripristino della legalità. Partono, infatti, le demolizioni degli abusi sulle spiagge di Ostia. Dopo la revoca delle concessioni per i chioschi sul lungomare di Ponente, il X Municipio dà il via all’abbattimento delle strutture. Prime ruspe previste per l’11 dicembre al Med Net, piccolo stabilimento alla foce del Canale dei Pescatori; già nella giornata di lunedì gli interventi di preparazione sul lido. Per la costruzione, contestata per diversi abusi perpetrati sul demanio marittimo, era decaduta la concessione l’anno scorso e la giunta stellata di Ostia ne aveva previsto la demolizione. «“Ci sarà una grande operazione a Ostia.

Andremo ad abbattere per la prima volta uno stabilimento completamente abusivo» ha infatti annunciato la stessa sindaca Virginia Raggi. Dopo una prima gara per gli abbattimenti andata a vuoto a settembre, per assenza di partecipanti, il bando è stato ampliato. I chioschi interessati dalle operazioni da tempo versano in condizioni disastrose: in più occasioni sono state avanzate denunce per la pericolosità delle macerie, anche in piena estate. Si comincia dunque con il Med, ma la le opere abusive nel mirino ci sono poi gli stabilimenti:la Spiaggetta, l’Happy Surf e, soprattutto, il Faber Beach, ritrovo storico della movida, per anni in mano al prestanome del clan Fasciani.