Non si presenta al lavoro, la scuola dà l’allarme. Docente Apicio lotta tra la vita e la morte

Lotta tra la vita e la morte il docente dell’istituto alberghiero M.G. Apicio di Anzio che stamattina è stato trovato privo di sensi dentro la sua abitazione. A dare l’allarme è stata la scuola, dopo aver constatato che il professore non si era presentato al lavoro e non aveva avvisato dell’assenza.
Un comportamento insolito, quello dell’uomo (R.R. le iniziali) originario del sud ma residente ad Anzio, 58 anni, sempre puntuale sul lavoro.

Il personale della segreteria e la vicepresidenza hanno cercato più volte di mettersi in contatto telefonico con il docente, ma il cellulare squillava a vuoto. A quel punto un collega che conosceva il domicilio del professore si è precipitato a casa sua. Una volta arrivato, dopo aver citofonato senza ottenere risposte, si è reso necessario l’intervento dei Carabinieri che, forzando la serratura, sono entrati nell’appartamento. Il docente era a terra, immobile, colpito probabilmente da un ictus. L’uomo, che ad Anzio non aveva familiari, è stato trasportato d’urgenza al Riuniti. Le sue condizioni sono molto gravi. Dall’ospedale stanno cercando di rintracciare il suo medico di base per capire meglio il suo quadro clinico e sapere se avesse qualche patologia pregressa.