Anzio, 22enne perde la vita sul lavoro. Il sindaco: “Morte che ci lascia sgomenti”

Un giovane operaio di 22 anni, di nazionalità romena e residente a Pomezia, ha perso la vita stamattina sul posto di lavoro, mentre scaricava dei pacchi di carta da riciclare da un cassone più piccolo a uno più grande utilizzando un muletto.

E’ accaduto in un’azienda di via Taglio delle Cinque Miglia, ad Anzio: l’uomo, stando alle prime ipotesi, sarebbe caduto da solo. La balla di materiale gli sarebbe poi crollata addosso uccidendolo sul colpo.

Il Sindaco di Anzio, Candido De Angelis, ha dichiarato di essere vicino al dolore della famiglia del giovane operaio che ha perso la vita sul posto di lavoro

“Sono vicino al dolore della famiglia dell’operaio ventiduenne, di origine rumena, che ha perso la vita, questa mattina, in un incidente sul lavoro, presso l’azienda di confezionamento Smurfit Kappa di Anzio. La morte di questo ragazzo, mentre stava lavorando, lascia la nostra comunità sgomenta e senza parole.

Le morti bianche, che purtroppo sono in costante aumento, rappresentano un vero e proprio dramma nazionale, rispetto al quale necessita intervenire con assoluta urgenza”.