Brignone: “No al megaporto. Pensiamo a riqualificare il bacino interno”

“Da anni sostengo che il progetto del megaporto si sta trasformando in una marina privata e che bisogna intervenire per evitarlo, stracciando il raddoppio e pensando a riqualificare il bacino interno”. Lo dichiara in una nota Luca Brignone, candidato sindaco Alternativa per Anzio. “L’ho sempre detto, durante conferenze stampa, interviste, articoli. E’ scritto nero su bianco nel nostro programma elettorale, pubblicato online e sull’albo pretorio del Comune. Eppure il giornale locale “Il Granchio” è riuscito a scrivere l’esatto contrario nell’ultimo numero.
La settimana scorsa un titolo fuorviante, sul fatto che io sognerei Lavindia, ci ha messi in imbarazzo, perché creava non pochi fraintendimenti. Abbiamo chiesto una rettifica e ci è stata negata.
Ora, di fronte questo nuovo errore, ci aspettiamo una rettifica seria e forte, sia online che sul prossimo cartaceo, da parte del direttore e della redazione, se possibile con scuse annesse.
Ci stiamo mettendo tutte le nostre energie, la nostra faccia, il nostro tempo e non possiamo permetterci che certi errori, sperando che di questo si tratti, vanifichino il nostro lavoro”.