Quote rosa, Federici (PD): “De Angelis rispetti la legge e anni di lotte per emanicipazione”

“Comprendiamo che per anni nella “Libera Repubblica di Portodanzio” le regole siano state un optional. Ma i tempi sono cambiati e De Angelis se ne faccia una ragione: siamo ancora in Italia. Le quote rosa rappresentano un ulteriore passo legislativo nel lungo processo per l’emancipazione femminile. La questione di genere esiste in tutti gli aspetti della vita sia pubblica e sia privata. Solo la conoscenza storica del faticoso percorso femminista può dare un’idea della esigenza di legislazioni al riguardo.

Il Partito Democratico di Anzio rivendica anche sul nostro territorio la salvaguardia di secoli di lotta che hanno portato alla Dichiarazione delle Nazioni Uniti sui diritti umani nel 1948 e alla Convenzione sull’eliminazione della discriminazione della donna nel 1979. Sono vicende che riguardano il nostro quotidiano. Pertanto, pretendiamo che il Sindaco Candido De Angelis, in qualità di primo cittadino, rispetti non solo la legge italiana, ma anche anni di lotte per la difesa dei diritti delle donne”. Interviene in una nota il segretario del Pd di Anzio Gabriele Federici.