Ancora messaggi di solidarietà nei confronti di Luca Brignone

riceviamo e pubblichiamo

Tanti anni di esperienza in sedi politiche, alcune ben più importanti del Comune di Anzio, non hanno fatto imparare al “nostro” Sindaco Candido De Angelis che quando le sedi sono istituzionali non si trova a casa sua con i suoi figli, anche se alcuni consiglieri hanno la loro stessa età.
Purtroppo non si possono scegliere i propri antagonisti, piacerebbe anche a noi poterlo fare.
L’insulto “imbecille” pronunciato durante la commissione ambiente è l’ultimo di molte battute e illazioni da quando Luca Brignone è consigliere comunale di opposizione. A detta di De Angelis, Luca deve crescere, deve studiare ed è un imbecille. Sappia che siamo in molti a pensare che non si smette mai di crescere, di imparare e a sentirci insultati come “imbecilli”. Per chi vuole dire il contrario sono disponibili via streaming i consigli comunali e chiunque potrà vedere il rispetto con il quale il Sindaco si rivolge a Luca Brignone ed anche ad altri consiglieri.
Infine, considerato che il sindaco vuole spiegazioni dalla consigliera Giannino (pd) riguardo alle ruote squarciate della vettura, della consigliera stessa, noi vorremmo sapere come mai dopo circa venti anni di centrodestra con quasi sempre le stesse persone protagoniste la Città abbia così tanti problemi non ultimo quello relativo al “biogas”. (Associazione AnziOdiva)

Il Prc di Anzio esprime piena solidarietà al consigliere comunale Luca Brignone, attaccato sul piano personale dal sindaco De Angelis durante la commissione ambiente di ieri 15 novembre. La commissione si occupava della annosa vicenda della costruzione degli impianti di stoccaggio e delle centrali a biogas sul nostro territorio, autorizzati dalla scorsa amministrazione e che l’attuale giunta De Angelis ha promesso di bloccare in campagna elettorale. Forse il sindaco è nervoso perché sa che non può mantenere certe promesse, visto che “alcuni affari” sono intoccabili per lui e per gli interessi che rappresenta, ma non potendolo dire apertamente e non avendo argomenti seri ed obiettivi a sostegno di tale inconfessabile convinzione, passa alle offese personali. Il Prc di Anzio, da sempre contrario a tali impianti, invita tutti i cittadini e le cittadine di Anzio a partecipare al banchetto di protesta contro le biogas che si terrà in piazza pia domenica 18 novembre per tutto il giorno. Ricostruiamo un movimento cittadino serio e determinato che lotti per una gestione pubblica, partecipata, trasparente ecologicamente sostenibile del ciclo dei rifiuti. Le biogas e i centri stoccaggio sono il frutto invece di una gestione finalizzata al profitto privato che si è rivelata fallimentare da un punto di vista ambientale, economico e sociale. Gli unici a giadagnarci sono stati gli imprenditori senza scrupoli che hanno speculato sui rifiuti e i politici loro referenti. Dobbiamo esigere di bloccare certi impianti, richiedendo il riesame dell’autorizzazione regionale per la biogas attualmente in costruzione alla sacida, vicino alla scuola materna ed elementare (!), e la cancellazione degli impianti previsti. Le alternative ci sono. Mai più profitti sulla pelle dei cittadini e delle cittadine”.

Troviamo gravi, anzi gravissime, le parole sprecate dal sindaco di Anzio Candido De Angelis nei confronti del giovane consigliere comunale Luca Brignone. Diciamo “sprecate” perché le parole sono importanti, soprattutto in un luogo istituzionalmente sacro come quello municipale, e vanno oltre il colore e il sentire politico. Stupisce l’arroganza di un sindaco che rappresenta il conservatorismo (inteso nel senso più basso del termine) spietato di questo litorale e che da ex Senatore della Repubblica Italiana dovrebbe dare il buon esempio nelle istituzioni. Il PD di Nettuno dà pieno appoggio solidale al consigliere Luca Brignone e all’opposizione anziate: che possano continuare la loro coraggiosa lotta pacifica all’interno e al di fuori delle istituzioni. (Pd Nettuno)