Giannino: Una parte del Pd di Anzio bugiarda e collusa

“Leggiamo da un giornale locale una nota del PD di Anzio, circa un ipotetico risultato politico portato a casa da quella parte del partito che si riconosce in” particolar modo nella Consigliera Comunale Anna Marracino”. Un partito, quello che scrive, spaccato e chiuso in una sede “blindata” dove è concesso entrare solo agli amici degli amici.

Un partito che vanta di aver sostenuto un candidato sindaco che aveva fatto del rispetto delle regole la sua bandiera elettorale, e che poi si astiene sulle dimissioni di un sindaco evasore. Le regole di chi? di cosa? una parte del PD che mente sapendo di mentire quando afferma di aver ottenuto dall’Amministrazione la realizzazione di un asilo nido pubblico ben sapendo che così non è. Il Sindaco non ha promesso la costruzione di un asilo pubblico, perché non ci sarebbero fondi per realizzarlo. La discussione invece, avvenuta in consiglio, e la consigliera Marracino lo sa bene, è quella di evolvere una specie di ” bonus” da elargire alle famiglie più bisognose che porterebbero così, il loro figli verso strutture private. Abbiamo capito bene private!!! Ad usufruirne sarebbero dunque tali strutture e le famiglie con modelle ISEE basso. Le mamme che lavorano? (per necessità ha esclamato la consigliera Marracino). Tali mamme avendo un modello ISEE più alto non potrebbero accedere a tali strutture private. Ma l’altra parte del PD, non vuole questo vuole un ASILO NIDO PUBBLICO a cui poter accedere comunque al di là del modello ISEE. Un asilo che abbia una vera funzione sociale venendo incontro a tutte le mamme, lavoratrici e non, che potrebbero ,cosi, usufruire di tale servizio. Non ci provi il PD “che si riconosce nella consigliera Marracino” a mentire, mentre sostiene questa Amministrazione. Il Paese sa discernere ciò che è realmente opposizione e ciò che invece è un’altra cosa”.
Lo dichiara il consigliere PD di Anzio Lina Giannino.